EPIDEMIA

Lingua blu: parte la campagna di vaccinazione in Abruzzo

Da lunedì interessati 266 mila capi tra ovi-caprini e bovini

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

3006

vaccini




TERAMO.  Parte il 29 settembre la campagna di vaccinazione contro la bluetongue in Abruzzo: saranno vaccinati tutti i capi ovini, caprini e bovini che costituiscono il patrimonio zootecnico della Regione.
«Grazie alla forte sinergia tra la Regione e l'Istituto Zooprofilattico - ha dichiarato con soddisfazione l'assessore alla Sanità, Silvio Paolucci - l'emergenza è tenuta sotto controllo e tutte le misure di contenimento sono state adottate. La Regione, anche grazie alla collaborazione con l'assessorato all'Agricoltura, si è immediatamente attivata per acquistare le dosi di vaccino che saranno somministrate agli animali da oggi alla prossima primavera, secondo un preciso piano di vaccinazione».
 Il patrimonio zootecnico abruzzese è oggi costituito da circa 200 mila capi ovi-caprini e da 66 mila bovini, un patrimonio che rappresenta un valore di tutto rilievo per l'economia della Regione. L'Istituto Zooprofilattico Sperimentale dell'Abruzzo e del Molise dispone già delle prime 40 mila dosi di vaccino, reperite immediatamente per far fronte all'emergenza: queste dosi saranno impiegate prima di tutto negli allevamenti di ovini in cui gli animali sono morti a causa della malattia e successivamente per gli animali che devono essere spostati in aree indenni, fuori Regione.
Il piano di vaccinazione, che prevede l'acquisto di un primo lotto di 400 mila dosi di vaccino inattivato per gli ovi-caprini, interesserà l'intera Regione. L'infezione, infatti, si è ormai estesa a tutte e quattro le province abruzzesi. Il primo lotto di vaccini è stato già ordinato, l'arrivo è previsto entro una decina di giorni.