PREVISIONI E ALLERTA

Maltempo: allarme rosso per rischio idraulico in Abruzzo

Per la protezione civile proseguono gli effetti della perturbazione arrivata lunedì mattina

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2036

Maltempo: allarme rosso  per rischio idraulico in Abruzzo

Foto rifugio Franchetti



ROMA.  Proseguono gli effetti della perturbazione nord-europea che sta interessando il centro-sud Italia.
I fenomeni meteo - spiega il Dipartimento di protezione civile - possono determinare delle criticità idrogeologiche e idrauliche. Vista l'evoluzione meteo che conferma le previsioni di precipitazioni diffuse e persistenti, anche a carattere di rovescio e temporale, su molte regioni del centro sud e in particolare sul medio e basso versante adriatico, è stata valutata, per oggi e domani, criticità rossa per rischio idraulico sull'Abruzzo meridionale.
Per la giornata di oggi, la criticità valutata è invece arancione, per rischio idraulico e idrogeologico, su gran parte del centro-sud, dalle Marche fino alla Calabria, con la sola eccezione dei settori tirrenici laziali e di parte della Basilicata, indicati in criticità gialla. Il bollettino indica inoltre, sempre in criticità gialla, Friuli Venezia Giulia ed Emilia Romagna nonché i settori settentrionali delle due isole maggiori.
Intanto dalle prime ore di questa mattina “Elettra” è+ arrivata a spazzare via l'estate e l'ultima calura d'agosto creando anche disagi in tutta la regione.
La prima bomba d'acqua ha bagnato il Teramano. Scariche di pioggia ad intermittenza stanno interessando il territorio su cui vige lo stato d'allerta per le prossime 24/36 ore.
 Finora non si registrano danni ne' disagi gravi.
Squadre di operai del Comune di Montesilvano hanno eseguito lavori di manutenzione per impedire nuovi allagamenti così come è successo negli altri comuni del Teramano.

ED E’ SUBITO NEVE.
E’ arrivata già la neve
Neve 'estiva' con 20 cm in quota sul Gran Sasso, imbiancato intorno ai 2.200 metri, e temperature a picco anche sulla costa abruzzese con Pescara dove ieri le spiagge erano piene e oggi il termometro è sceso a 15 gradi con pioggia battente fin dalla mattina.
«La prima fase di questo peggioramento - spiega Giovanni De Palma di AbruzzoMeteo - sta lasciando l'Abruzzo, ma attenzione perché non è finita: è in arrivo la seconda fase, che interesserà la fascia orientale e la costa con piogge intense, anche a carattere temporalesco, e veri e propri acquazzoni, nel pomeriggio, in serata e nella notte».
«Le temperature - sottolinea l'esperto - sono diminuite sensibilmente, scendendo, ad esempio, fino ai 14-15 gradi a Pescara e con neve attorno ai 2.000-2.200 metri».
Da domani –secondo l’esperto- assisteremo a un graduale e lieve miglioramento, soprattutto nella seconda parte della giornata. Da mercoledì, però, ancora temporali sulla coste e sulle zone collinari, che poi si sposteranno sulle zone interne. L' instabilità permarrà almeno fino a giovedì.
Il bel tempo dovrebbe tornare verso la fine della settimana ma difficilmente avremo temperature estive.