POLITICA

Abruzzo. Giunta D’Alfonso, assegnate le deleghe

Lunedì prossimo il primo Consiglio regionale

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

5090

Abruzzo. Giunta D’Alfonso, assegnate le deleghe




L’AQUILA. Il presidente della Giunta regionale, Luciano D'Alfonso, ha conferito, in apertura della prima riunione dell'Esecutivo regionale della nuova legislatura, le deleghe amministrative agli assessori nominati giovedì scorso.
D’Alfonso tiene per la presidenza le deleghe Infrastrutture e Trasporti; Piano regolatore del sottosuolo; Turismo; Cultura; Energia; Supporto di competenza per il coordinamento delle Università e della Ricerca; Coordinamento realizzativo della Programmazione Comunitaria e delle Risorse Strategiche dello Stato centrale; Polizia Locale.
Il vicepresidente della Giunta Regionale, Giovanni Lolli, avrà le deleghe alle Attività Produttive; Crisi Industriali; Valorizzazione Beni Culturali; Politiche della Ricostruzione; Appennino Italico; Rapporti con le Commissioni Consiliari; Impulso e Monitoraggio per le Riforme Istituzionali.

All'assessore, Bartolomeo Donato Di Matteo, sono conferite le funzioni: Lavori Pubblici riferiti ai territori comunali; Urbanistica; Parchi, Riserve e Montagna; Abruzzesi, Emigranti e Tradizioni Locali; Progetti Speciali Territoriali; Impiantistica Sportiva.
All'assessore, Mario Mazzocca, sono conferite le funzioni: Enti Locali; Assistenza Tecnica ai piccoli Comuni; Associazionismo Territoriale; Protezione Civile; Servizio Idrico Integrato; Ambiente ed Ecologia; Cave e Torbiere; Termalismo.
All'assessore, Silvio Paolucci, sono conferite le funzioni: Programmazione Economica; Legge di Stabilità Finanziaria; Programmazione Sanitaria; Politiche del Benessere Sportivo e Alimentare; Rivoluzione della Pubblica Amministrazione; Digitalizzazione e Dematerializzazione del Sistema Amministrativo della Regione Abruzzo; Politiche per le Risorse Umane, Strumentali, Tecnologiche e Patrimoniali.
All'assessore, Dino Pepe, sono conferite le funzioni: Agricoltura; Caccia e Pesca; Economia del Mare; Demanio Marittimo; Cicloturismo; Contratti di fiume.
All'assessore, Marinella Sclocco, sono conferite le funzioni: Politiche Sociali; Politiche Attive del Lavoro; Pari Opportunità; Politiche Giovanili; Diritto all’ Istruzione; Associazionismo-Terzo Settore e Sussidiarietà Orizzontale; Piano Regolatore dei Tempi e Tempo Liberato.

LUNEDI’ PROSSIMO PRIMO CONSIGLIO REGIONALE
Il primo punto all’ordine del giorno della seduta di insediamento del Consiglio regionale della X Legislatura, convocata per il 30 giugno dal Consigliere anziano (per età, a norma dell’articolo 3 del Regolamento Interno) Mario Fiorentino Olivieri (Abruzzo Civico), è la costituzione dell’Ufficio di Presidenza provvisorio, di cui fanno parte lo stesso Olivieri e i due Consiglieri più giovani (in questo caso Sandro Mariani del PD e Domenico Pettinari del Movimento 5 Stelle), che svolgono la funzione di segretari.
Dopo la costituzione si procede all’elezione del presidente del Consiglio, che avviene a scrutinio segreto, a maggioranza dei due terzi dei componenti dell'Assemblea. Se il quorum non viene raggiunto nei primi 3 scrutini, a partire dal quarto è sufficiente per l'elezione la maggioranza assoluta dei componenti dell'Assemblea.
Successivamente, vengono eletti – con votazioni separate e sempre a scrutinio segreto – i due vice presidenti e i due consiglieri segretari. Per garantire la rappresentanza delle opposizioni, la seduta viene sospesa per consentire ai Gruppi di minoranza di raggiungere un accordo, che viene poi comunicato da un portavoce al presidente.
Sono eletti coloro che al primo scrutinio ottengono il maggior numero di voti. In caso di parità viene eletto il più anziano d’età. A quel punto è costituito formalmente il nuovo Ufficio di Presidenza, che sostituisce quello provvisorio. La parola passa al Presidente della Regione, che presenta la Giunta e illustra il suo programma, di cui il Consiglio regionale prende atto.