SCALO AL DECOLLO?

Aeroporto: Chiodi, 9 milioni per scalo d'Abruzzo ma resta l’incognita della chiusura notturna

Oggi firma di due convenzioni tra Regione e Saga

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1657

AEROPORTO PESCARA





PESCARA. Saranno firmate stamattina due convenzioni tra la Regione Abruzzo e la Saga con le quali verranno destinati oltre 9 milioni di euro per il completamento e il rafforzamento del sistema logistico e della mobilità dell'aeroporto d'Abruzzo.
Lo ha reso noto il presidente dell'esecutivo abruzzese mentre resta alto l’allarme per la prossima chiusura notturna. Lucio Laureti presidente della Saga ha escluso, infatti, ogni ipotesi di ridimensionamento da parte dell’Enav, ma non ha fatto altrettanto per quanto riguarda la chiusura notturna, dalle ore 24 alle ore 6. Chiaro l’appello della Filt Cgil: «l’ultima parola non spetta all’Enav ma all’Enac e i politici abruzzesi potrebbero esercitare le dovute pressioni per impedire questa decisione».
Intanto lo scalo tira il fiato con questi 9 milioni di euro : «si tratta – spiega Chiodi - dell'ultimo tassello di un percorso complesso iniziato con la sottoscrizione dell'accordo quadro tra la Regione e il Ministero. Con queste risorse, provenienti dai Fondi Fas, andiamo a completare gli sforzi e gli investimenti messi in campo in questi anni per valorizzare e potenziare l'infrastruttura aeroportuale».
«Con questo ulteriore stanziamento puntiamo a conseguire un risultato importante che apre nuove prospettive di crescita per lo scalo abruzzese. I numeri, d'altra parte, ci confortano nelle scelte e nelle strategie messe in atto fino a questo momento. Il traffico passeggeri è passato da 410 mila a 560 mila, segno che siamo sulla buona strada per fare dell'aeroporto il fulcro di un sistema infrastrutturale necessario per fare dell'Abruzzo una regione a pieno titolo europea».

5 MILIONI PER IMPIANTO DEPURAZIONE
Sempre ieri la giunta regionale ha approvato la delibera presentata dal presidente Chiodi relativa al potenziamento del servizio idrico integrato: si parla di oltre 5 milioni di euro per la realizzazione del nuovo impianto di depurazione a servizio dei Comuni di Alba Adriatica, Colonnella, Corropoli, Martinsicuro e Tortoreto.
«Si tratta - ha spiegato Chiodi - di un pacchetto di opere infrastrutturali con le quali andiamo ad adeguare e potenziare acquedotti, depuratori e sistema fognario in alcuni delle aree territoriali più importanti della nostra regione. Un investimento rilevante, il primo di sostanza fatto nella nostra regione che aveva, lo ricordo, il tasso di depurazione delle acque più basso d'Europa, fatta eccezione per una regione della Polonia. Un primato negativo che ora siamo riusciti a lasciarci dietro le spalle con un programma di interventi che vedranno un netto e tangibile miglioramento di tutto il sistema idrico».
Gli interventi programmati, attuabili grazie a fondi FAS, prevedono la depurazione delle acque reflue nel comune di Ovindoli, il completamento del sistema depurativo per Opi e Pescasseroli, il potenziamento degli impianti di Carsoli, Tagliacozzo e Trasacco, interventi sugli impianti di Cansano, Pescasseroli e Pescocostanzo, interventi per il superamento dei procedimenti di infrazione comunitarie in materia di trattamento delle acque reflue nei comuni di Sulmona, Campo di Giove e Castel di Sangro e, per finire, anche il finanziamento di una ricerca volta ad acquisire dati, analisi, valutazione e perimetrazione per la tutela qualitativa delle acque superficiali e sotterranee destinate al consumo. 

 

STAMATTINA LA FIRMA
È stata sottoscritta stamani presso l’Aeroporto d’Abruzzo dal presidente della Saga Lucio Laureti e dal direttore regionale trasporti Carla Mannetti - alla presenza dell’assessore regionale ai Trasporti Giandonato Morra e del consigliere regionale Lorenzo Sospiri - la convenzione stipulata tra Regione e Saga per il conferimento di oltre 8 milioni di euro destinati agli interventi di completamento dell’aeroporto di Pescara. Nel dettaglio, 4.420.000 euro sono finalizzati ai lavori di riqualificazione dell’area “airside”: manutenzione e messa in sicurezza della pista nonché del parcheggio aeromobili (pista di volo, vie di rullaggio, shoulder, segnaletica, strada perimetrale e piazzali di sosta); il restante importo pari a 3.960.000 euro vanno attribuiti ai lavori di riqualificazione dell’area “landside”, ossia all’ammodernamento dell’aerostazione. 
«Un input considerevole sul versante infrastrutturale ha detto Laureti - che conferisce l’opportunità allo scalo pescarese di ottimizzare le aree “landside e airside”  del sedime aeroportuale, potenziandone le attività e rendendo l’operatività della struttura più dinamica e competitiva. Ora – ha concluso Laureti – provvederemo acciocché i lavori si svolgano correttamente, onestamente e velocemente».
«Primo step - ha spiegato Morra -  abbiamo reperito i fondi. Secondo step, li abbiamo trasposti in questa convenzione. Uno degli obiettivi perseguiti in questo quinquennio è stato il sostegno allo scalo pescarese nella sua crescita e la firma di oggi testimonia l’inizio di un nuovo percorso».
STAMATTINA LA FIRMA

 

È stata sottoscritta stamani presso l’Aeroporto d’Abruzzo dal presidente della Saga Lucio Laureti e dal direttore regionale trasporti Carla Mannetti - alla presenza dell’assessore regionale ai Trasporti Giandonato Morra e del consigliere regionale Lorenzo Sospiri - la convenzione stipulata tra Regione e Saga per il conferimento di oltre 8 milioni di euro destinati agli interventi di completamento dell’aeroporto di Pescara. Nel dettaglio, 4.420.000 euro sono finalizzati ai lavori di riqualificazione dell’area “airside”: manutenzione e messa in sicurezza della pista nonché del parcheggio aeromobili (pista di volo, vie di rullaggio, shoulder, segnaletica, strada perimetrale e piazzali di sosta); il restante importo pari a 3.960.000 euro vanno attribuiti ai lavori di riqualificazione dell’area “landside”, ossia all’ammodernamento dell’aerostazione. «Un input considerevole sul versante infrastrutturale ha detto Laureti - che conferisce l’opportunità allo scalo pescarese di ottimizzare le aree “landside e airside”  del sedime aeroportuale, potenziandone le attività e rendendo l’operatività della struttura più dinamica e competitiva. Ora – ha concluso Laureti – provvederemo acciocché i lavori si svolgano correttamente, onestamente e velocemente».«Primo step - ha spiegato Morra -  abbiamo reperito i fondi. Secondo step, li abbiamo trasposti in questa convenzione. Uno degli obiettivi perseguiti in questo quinquennio è stato il sostegno allo scalo pescarese nella sua crescita e la firma di oggi testimonia l’inizio di un nuovo percorso».

AEROPORTO DI PESCARA. Presentazione Firma FAS_140521