AMBIENTE

Domenica 18 maggio Giornata delle Oasi WWF: "Salviamo l'Amazzonia, Oasi del mondo"

Tutti gli appuntamenti in Abruzzo

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1693

Domenica 18 maggio Giornata delle Oasi WWF: "Salviamo l'Amazzonia, Oasi del mondo"



 
ABRUZZO.  La Giornata nazionale Oasi WWF, che si celebrerà domenica 18 maggio, quest'anno è dedicata all'Oasi del Pianeta: l'Amazzonia. La tradizionale festa del WWF Italia corre in soccorso di quest'area che vede ogni anno distrutto 1 milione e 600 mila ettari di foresta, pari a circa metà della superficie dell'Italia: negli ultimi 50 anni è sparito quasi un quinto di foresta Amazzonica. Animali, alberi e risorse naturali scompaiono in pochi minuti con gravi ripercussioni sulle popolazioni locali e su tutto il pianeta. L'Amazzonia  è infatti anche uno dei più importanti tasselli del complesso sistema climatico globale: la sua foresta lussureggiante e ricchissima di acqua regola l'umidità del pianeta, è un ammortizzatore naturale delle escursioni termiche, è capace di immagazzinare enormi quantità di anidride carbonica , come pochi altri sistemi della nostra Terra.
Il WWF sta lavorando per ottenere una Deforestazione Zero nelle aree ancora intatte e rafforzare un grande progetto nel cuore dell'Amazzonia, il Triangolo Verde, in grado di arrestare il taglio illegale e sostenere le popolazioni indigene favorendo lo sviluppo sostenibile.
Il 18 maggio anche l'Abruzzo sarà in festa.
Le Oasi WWF Lago di Serranella, Gole del Sagittario, Lago di Penne e Calanchi di Atri, assieme a un centinaio di altre Oasi sparse in tutta la penisola, coloreranno la prossima domenica con iniziative ed attività… e ce n'è per tutti i gusti: spettacoli di burattini, yoga in montagna, laboratori di ceramica e tessitura, escursioni ed un grande gioco dell'oca.

Il gioco dell'Oca sarà evento principale della festa nell'Oasi WWF Calanchi di Atri (TE), scelta quest'anno per l'evento centrale e che farà da richiamo regionale a tutte le altre iniziative. Assieme al gioco dell'Oca "Lo sai perché …", in programma nel pomeriggio, tante informazioni sul mondo vegetale ed animale animeranno l'Oasi e i suoi scenari. Sarà possibile fare escursioni sui calanchi e partecipare ad un particolarissimo laboratorio didattico sulla natura: l'interpretazione dei più grandi pittori della storia, vista dagli occhi dei bambini. "La natura a colori" - questo il titolo dell'iniziativa - ideata non a caso in uno dei gioielli d'Abruzzo, Atri, dove arte e natura viaggiano a braccetto.
Nell'Oasi WWF Lago di Serranella i visitatori potranno assistere invece a "La leggenda dell'isola d'oro", un curioso e attraente spettacolo di burattini, a cura dell'Associazione Burattino Malandrino. L'Oasi si prepara a coinvolgere grandi e piccini anche con laboratori creativi, visite guidate e apertura del centro visite, fino al pomeriggio. Per gli amanti della fotografia naturalistica l'appuntamento è con l'Associazione Studium Naturae e con la Societas Herpetologica Italica, in un incontro che sarà di approccio alla particolare arte di osservare e "catturare" la natura con rispetto e attenzione.
All'Oasi WWF Lago di Penne apertura del centro visite con accoglienza del pubblico. Per tutta la giornata, a richiesta, si organizzeranno visite guidate al sentiero natura recentemente ristrutturato ed alle aree di osservazione della flora e della fauna della Riserva. Gli educatori dell'Oasi saranno a disposizione del pubblico, presso i laboratori di tessitura e/o di ceramica, per tutti coloro  che desiderano provare questa esperienza.
Tutti gli amanti della montagna, potranno vivere una giornata di relax e bellezza alle Gole del Sagittario. Presso l'Oasi di Anversa degli Abruzzi, le guide dell'Associazione Abruzzo Mountains Wild saranno a disposizione per far vivere un'esperienza straordinaria: lo yoga in montagna, con l'uso di tecniche di meditazione da provare durante il percorso. E le sorprese non finiscono qui: si potrà andare alla scoperta del fiume Sagittario, con gli esperti della Cooperativa Sociale Daphne; le piante del Giardino Botanico, invece, potranno essere analizzare e riconosciute con l'aiuto di un'esperta erborista che illustrerà la metodologia per l'identificazione delle erbe medicinali dell'Oasi, con l'ausilio di un'apposita scheda. Il Centro Visite resterà aperto per tutta la giornata.