VERSO IL VOTO

Regionali Abruzzo: anche i Comunisti Italiani si schierano con D'Alfonso

«Siano prioritari temi del lavoro, occupazione, sanità»

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2953

Regionali Abruzzo: anche i Comunisti Italiani si schierano con D'Alfonso




PESCARA. Il Comitato regionale del Pdci, nel corso dell'ultima riunione, ha deliberato la propria adesione alla coalizione di centrosinistra a sostegno del candidato presidente della Regione Abruzzo, Luciano D'Alfonso.
«Il sostegno dei comunisti italiani al candidato presidente del centro sinistra, tuttavia - si legge in una nota - è profondamente condizionato dalla condivisione del medesimo candidato e di tutta la coalizione di una serie di punti programmatici sui quali il PdCI intende caratterizzare il proprio impegno politico e di governo del territorio regionale».
Il partito chiede che siano poste al centro dell'impegno di governo della Regione Abruzzo «i temi del lavoro e dell'occupazione, della Sanità, dell'ambiente e dei Beni comuni, a partire dall'acqua pubblica».
«Su queste materie», continua la nota, «i comunisti italiani svilupperanno proposte programmatiche che, se accolte e condivise, costituiranno le ragioni, oltre quelle politiche già approfondite, del proprio impegno nella coalizione a sostegno di Luciano D'Alfonso».
«Si sottolinea, infine come sia imprescindibile una riflessione sulla natura della coalizione del centro sinistra, natura che risulterebbe irrimediabilmente minata se dovessero far parte di tale coalizione esponenti la cui esperienza politica ed amministrativa si fosse caratterizzata per una attiva partecipazione a giunte regionali e territoriali di centrodestra».
Su questo punto negli ultimi giorni sono arrivate rassicurazioni da parte del Partito Democratico dopo che nei giorni scorsi si era aprlato addirittura di una sessantina di transfughi. Sempre oggi D’Alfonso ha rimediato un altro appoggio, quello della lista civica Valore Abruzzo, che si presenterà alle elezioni del Consiglio regionale a sostegno della candidatura dell’esponente del centrosinistra, in Realtà Italia.
«Questa scelta si fonda sull’opportunità di coordinare l’impegno dei movimenti civici locali in una logica macroregionale, in modo da favorire la condivisione di politiche e di leggi regionali su temi strategici come le infrastrutture, il turismo, i beni primari come l’acqua», spiega il partito. Realtà Italia è un movimento politico presente ed organizzato in Puglia, Basilicata Molise e ha patti federativi con movimenti civici in Campania e in Calabria e che si ispira al meridionalismo interpretato da Michele Emiliano.