PEDAGGI

A/24, dopo le proteste sconti del 20% anche sulla L’Aquila Ovest-Teramo

La conferma arrivata dal ministro Lupi

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1306

A/24, dopo le proteste sconti del 20% anche sulla L’Aquila Ovest-Teramo

Maurizio Lupi




ABRUZZO. Dopo le proteste dei pendolari automobilisti il Ministero dei Trasporti si è attivato ed è arrivato lo sconto anche per la tratta L’Aquila Ovest- Teramo.

Autostrada dei Parchi Aquila Ovest-Teramo: questa tratta di poco eccedente i 50 chilometri non rientrava tra quelle su cui è possibile beneficiare dello sconto del 20% per i pendolari.
Nei giorni scorsi sono scoppiate le proteste per questa incredibile esclusione, inspiegabile secondo alcuni. La senatrice del Pd Stefania Pezzopane aveva sollecitato il Ministero a prendere provvedimenti ed applicare l’agevolazione anche su quella tratta «per evitare che l’ennesimo colpo di grazia infierisca sul nostro territorio»
Il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti si è attivato con la Società concessionaria provvedendo all’inserimento della tratta tra quelle che godranno degli sconti previsti.
L’agevolazione, come si ricorderà, è giunta dopo l’ennesimo aumento del pedaggio, ed è applicabile solo agli utenti Telepass. L’agevolazione è applicata per un massimo di due viaggi al giorno, compresi i festivi, e non è cumulabile con altre agevolazioni/iniziative di modulazione tariffaria già in essere.
L’ agevolazione consiste nella riduzione del pedaggio, applicata in misura progressiva, da un minimo dell’1% (in caso di 21 transiti/mese) fino ad un massimo del 20% (in caso di 40 transiti/mese).
Sino a 20 transiti mensili non viene applicato nessuno sconto. A partire dal 21° transito, lo sconto sarà pari all'1% su tutti i transiti effettuati e crescerà linearmente (2% del pedaggio complessivo per 22 transiti effettuati, 3% per 23, e così via) fino al 20% del pedaggio complessivo che scatta al 40° transito. Dal 41° transito e fino al 46°, lo sconto sarà sempre del 20% su tutti i transiti effettuati. Per i transiti successivi al 46° si pagherà la tariffa intera. Le agevolazioni sono valide fino al 31 dicembre 2015.