AMBIENTE

Abruzzo, on line l’atlante degli uccelli nidificanti del Parco del Gran Sasso

Dalla ricerca scientifica uno strumento di studio e lavoro che valorizza il territorio

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2583

Abruzzo, on line l’atlante degli uccelli nidificanti del Parco del Gran Sasso






ASSERGI. Grazie all’impegno del Servizio Scientifico del Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga, è nato un nuovo strumento di conoscenza e di studio.
Si tratta dell’Atlante degli Uccelli nidificanti, appena pubblicato on line sul sito dell’Ente.
Con la sua estrema varietà di ambienti naturali, il Parco è meta privilegiata degli appassionati di birdwatching, ma anche di quanti si occupano professionalmente, o per passione, di ricerca scientifica nel campo dell'avifauna.
L'Atlante degli uccelli nidificanti del Parco offre un data base per conoscere presenza, densità e localizzazione delle specie che nidificano nel Parco, anche se nel cospicuo corpus di dati presenti nell’atlante, sono contestualmente segnalate, con una legenda che ne aiuta la lettura, anche le specie migranti, presenti ma non nidificanti o osservate solo occasionalmente nel Parco. Semplicemente cliccando sulla specie d’interesse, sarà possibile identificarla ed acquisirne tutte le informazioni relativamente alla presenza, con una cartografia che ne evidenzia la densità della popolazione, e sullo stato di conservazione, con indicatori che denotano se la specie sia compresa in liste rosse o nella direttiva europea “Uccelli”.

L'Atlante degli uccelli nidificanti del Parco consentirà svariate opportunità di utilizzo: ai ricercatori permetterà di effettuare analisi scientifiche più particolareggiate correlando i dati di validi indicatori ambientali, come sono gli uccelli, con variabili territoriali, morfologiche, climatiche, vegetazionali e attività antropiche. I dati relativi alla presenza delle varie specie si prestano anche come strumento per i professionisti che si occupano di valutazioni d'incidenza, come previsto dalla "Direttiva Uccelli" nella ZPS Gran Sasso, all’interno di progetti di intervento sul territorio.
Questo Strumento, unico nei Parchi italiani, è stato “pensato” anche per gli appassionati di birdwatching che frequentano l’area protetta, per riscontri o confronti sulle osservazioni effettuate: un viaggio nello straordinario mondo degli uccelli, fortemente raccomandato anche agli studenti di ogni ordine e grado impegnati nel reperimento di dati sull’avifauna per ricerche, tesi di laurea e relazioni, ma anche per semplice curiosità e sete di conoscenza.
Resta da rimarcare l’importanza e l’efficacia che l’Atlante potrebbe esercitare a fini turistici, se accolto ed utilizzato dagli operatori e dagli imprenditori locali per aumentare l’attrattività dell’offerta, in considerazione del fascino che gli uccelli, e la fauna in generale, esercitano sui visitatori che scelgono i parchi come meta del viaggio.