COMUNI

Spoltore aderisce all’Unione dei Comuni

Di Lorito: «Una opportunità per il territorio»

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1696

Spoltore aderisce all’Unione dei Comuni


SPOLTORE. Con una delibera approvata ieri, nel corso del Consiglio comunale, Spoltore aderisce all’Unione dei Comuni assieme a Montesilvano. Tale adesione è subordinata al conseguimento, entro l’esercizio 2014, di alcuni obiettivi da perseguire: una
ristrutturazione completa dell’organismo; l’aggiornamento degli obiettivi programmatici dell’Unione in relazione alle nuove esigenze degli Enti, nell’attuale e prospettico sistema economico-territoriale;
l’attivazione di specifici servizi e funzioni che presuppongono un ambito territoriale ottimale di svolgimento sovracomunale (protezione civile, pianificazione territoriale, politiche energetiche); il monitoraggio e la misurazione del raggiungimento dei risultati in termini di efficienza, efficacia ed economicità per gli Enti che vi aderiscono. Il provvedimento non comporta spese per il Comune.

«Usciti dall’Unione dei Comuni nel 2011, il nuovo ingresso rappresenta un’opportunità per il nostro territorio – ha spiegato il sindaco Luciano Di Lorito -. Con una radicale revisione dell’organismo, entriamo da
protagonisti, cercando di rideterminare una nuova unione che porti dei benefici per la collettività. La gestione associata di servizi e funzioni comunali può costituire una forma di organizzazione che consente di migliorare l’azione amministrativa anche in considerazione della possibilità di ottenere gli appositi contributi previsti dalle vigenti norme nazionali e regionali».
Sulla stessa linea il capogruppo del Pd in Consiglio, Orazio D’Orazio, che ha sottolineato: «Credo che l’adesione all’Unione dei Comuni rappresenti un fattore di crescita qualitativa e quantitativa nell’erogazione dei servizi alla cittadinanza, considerando anche le esigue risorse di bilancio che i comuni hanno a disposizione».
«In passato l’Unione dei Comuni raggruppava al suo interno realtà troppo eterogenee e vi era una totale mancanza di strategia e di obiettivi, che non garantiva un adeguato funzionamento dell’organismo – ha aggiunto il vice sindaco Enio Rosini -. Ragion per cui, molti comuni sono usciti. Ora, però, il nostro ingresso segna l’inizio di una nuova fase. La ristrutturazione completa, che vede Spoltore in prima linea, consentirà
un rilancio dell’operato dell’Unione. È un’opportunità da non perdere, per organizzare in modo ottimale tutti quei servizi sovracomunali».