SALUTE

Giornata contro dolore: in Abruzzo aderiscono 22 città

Chiodi: «Regione in prima fila per le cure palliative»

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2808

Giornata contro dolore: in Abruzzo aderiscono 22 città




ABRUZZO. In oltre cento piazze italiane sabato prossimo, 12 ottobre, si celebra la terza edizione della Giornata contro il dolore, organizzata dalla Fondazione scientifica Isal.
L'Abruzzo, quest'anno, è destinato a recitare un ruolo di primo piano sia per il numero elevato di città nelle quali verranno allestiti banchetti informativi sia per il fatto che un'azienda abruzzese, per la prima volta, sarà partner ufficiale della manifestazione voluta dall'Isal. In tutta Italia, a coloro che si avvicineranno alle postazioni Isal, verrà infatti consegnato materiale informativo e una confezione di confetti della società sulmonese "Di Sulmona" che commercializza prodotti tipici abruzzesi e dell'area peligna.
La manifestazione è stata presentata dal coordinatore regionale dell'Isal, Gianvincenzo D'Andrea, e dai rappresentanti della società "Di Sulmona", Gianfranco Santarelli e Antonio Di Bacco, al presidente della Regione, Gianni Chiodi.
«Si tratta di un'iniziativa molto importante - ha detto Chiodi - perché la sensibilizzazione e l'informazione su temi vitali come la terapia contro il dolore rappresentano il primo passo verso quel percorso di umanizzazione delle cure: la presa in carico del paziente deve diventare globale sia dal punto di vista sanitario che sociale e relazionale». 

Contro il dolore, in questo senso, la Regione Abruzzo ha avviato un percorso che sta portando a risultati rilevanti. «La rete hospice è quasi completata - ha ricordato Chiodi - con 55 posti operativi sui 72 che il Ministero ci ha assegnato; ogni Asl sul proprio territorio organizza l'erogazione dei servizi di cure palliative e di terapia del dolore ed è prossima l'attivazione dell'Osservatorio regionale. Sul fronte della formazione - ha concluso Chiodi - da gennaio abbiamo dato avvio al progetto ministeriale Compass sulla terapia del dolore rivolta ai medici di medicina generale, ai pediatri e agli specialisti individuati dalle Asl».
«Con la legge 30 del 2010 - ha ricordato il coordinatore Isal Gianvincenzo D'Andrea - l'Italia è l'unico Paese europeo ad aver assicurato ai cittadini il diritto alla terapia del dolore, ma la legge aspetta ancora di essere applicata in forma compiuta».
In Abruzzo le città che celebreranno la Giornata contro il dolore sono: Pescara, L'Aquila, Avezzano, Sulmona, Vasto, Pratola Peligna, Barrea, Capistrello, Castel di Sangro, Introdacqua, Luco dei Marsi, Magliano dei Marsi, Penne, Pescasseroli, Pescina, Popoli, Raiano, San Benedetto dei Marsi, San Salvo, Scanno, Torre dei Passeri e Tagliacozzo. Le strutture sanitarie aderenti all'iniziativa sono: gli ospedali di Pescara, Sulmona e Vasto e le case di cure De Lorenzo di Avezzano, Pierangeli di Pescara e Villa Serena di Città Sant'Angelo.