IL FATTO

Atto intimidatorio nel Pnalm ai danni di un esponente del Cai

Ignoti gli hanno squarciato le gomme dell’auto

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1543

Atto intimidatorio nel Pnalm ai danni di un esponente del Cai

VILLAVALLELONGA. Atto intimidatorio nella giornata di ieri nei confronti di Michele Morisi, presidente del Cai di Coppo dell'Orso, rifugio a 1850 metri di quota nel territorio comunale di Villavallelonga ricadente nel Parco nazionale d'Abruzzo Lazio e Molise.
Ignoti, infatti, gli hanno squarciato con un coltello due gomme posteriori della sua auto. L'episodio e' accaduto nel parcheggio in localita' "Tricaglio", nei pressi della Madonna della Lana, da dove l'uomo era partito, con altri esponenti del Cai, per rifornire il rifugio di acqua, legna, derrate alimentari ed altro in vista dell'inverno.
La scoperta e' stata fatta da Morisi quando, in serata, e' tornato al parcheggio. Solo la sua auto aveva due gomme squarciate, tutte le altre non sono state toccate. L'esponente del Cai, da sempre impegnato nella difesa dell'ambiente, ha annunciato che presentera' una denuncia contro ignoti ai carabinieri di Trasacco mentre ha gia' informato i dirigenti regionali del Club alpino.