CACCIA AL RICORSO

Abruzzo. Caccia, niente sospensiva si parte domenica ma solo per tre specie animali

Lo ha assicurato l’assessore competente Mauro Febbo

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1195

Abruzzo. Caccia, niente sospensiva si parte domenica ma solo per tre specie animali




ABRUZZO. Al termine dell'udienza al Tar dell'Aquila è stata ritirata la richiesta di sospensiva del calendario venatorio 2013/2014 avanzata dalle associazioni LAC, Associazione Vittime della Caccia ed Earth.
Lo ha reso noto l'assessore alla Caccia, Mauro Febbo.
«Il calendario è attualmente vigente - commenta Febbo - e penso che questa risoluzione debba essere interpretata come il giusto riconoscimento ed apprezzamento dell'attività svolta dall'Assessorato e dalle sue Strutture».
«In questi anni – prosegue l'Assessore - il mio impegno è stato costantemente rivolto a raggiungere la migliore sinergia tra pratica venatoria e massima attenzione alla conservazione dell'ambiente, coinvolgendo sia il mondo venatorio che le istituzioni in numerosi progetti, i più importanti supervisionati e coordinati dall'ISPRA. E seguendo queste linee continueremo a lavorare ed impegnarci anche in futuro. Il mio Assessorato, attraverso i propri componenti e funzionari, fortemente motivati e competenti, si è sempre adoperato per costruire una cultura di sostenibilità dell'attività venatoria attraverso una rete collaborativa tra Istituzioni e stakeholder, realizzando incontri tematici e tecnici, anche al fine di perseguire il risultato di una possibile convivenza tra mondi finora ritenuti alternativi, e rispettosa delle diverse esigenze».

«Gli obiettivi raggiunti nell'ambito del mio programma – prosegue ancora Febbo - confermano quella che è sempre stata la mia opinione: la coesione del mondo venatorio, unitamente ad una corretta gestione della fauna sul territorio, sono gli ingredienti vincenti per una univoca ed efficiente politica venatoria, nella nostra Regione, anche per il futuro che affronteremo con la solita passione che ci unisce».
 Il prossimo 15 settembre sarà possibile la caccia a tre delle principali specie venabili: il fagiano, la lepre e la quaglia. Ad ogni modo si raccomanda l'attenta lettura di quanto è stato disposto per queste specie e per altre, con le modifiche apportate al Calendario Venatorio 2013/2014, approvate dalla Giunta regionale il 26 agosto scorso, tutte reperibili sul sito istituzionale dell'ufficio caccia della Regione Abruzzo.