TRASPORTO PUBBLICO

Trasporti Abruzzo/ Arpa: raggiunto un accordo, sindacati soddisfatti

«Primo atto concreto sul futuro»

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2291

MASSIMO CIRULLI

Massimo Cirulli


ABRUZZO. E’ durato cinque ore l’incontro tenutosi martedì scorso presso la sede dell’Arpa.
Hanno partecipato l’assessore ai Trasporti regionale Giandonato Morra, il presidente dell’Arpa Massimo Cirulli, coadiuvato dal direttore Generale Michele Valentini, e le Segreterie regionali della Fit Cisl e della Uilt Uil.
«Non è stato facile provare a concretizzare azioni che potessero dare una prima serie di risposte ai lavoratori del Tpl in generale ed a quelli di Arpa in particolare, ma con la buona volontà di tutti un risultato concreto è stato raggiunto».
Questo il commento di Alessandro Di Naccio e Giuseppe Murinni, segretari Generali rispettivamente della Cisl trasporti e della Uil trasporti, rispetto all’intesa raggiunta che così descrivono:
«Le preoccupazioni legate alla situazione economico finanziaria critica, palesemente evidenziata dalla recente approvazione del bilancio dell’Arpa ma che temiamo possa caratterizzare anche altre realtà regionali del comparto, hanno imposto a tutte le componenti coinvolte l’assunzione di responsabilità per la ricerca di soluzioni concrete e con il confronto si è raggiunto l’obiettivo: confermato il finanziamento per l’Accordo integrativo sul salario del 2004 per gli anni 2012 e 2013, riconoscimento e saldo di circa 800.000 chilometri, effettuati da Arpa su richiesta della Regione e non contribuiti, sanatoria dei costi chilometrici sostenuti a seguito dei tragici eventi che hanno coinvolto il territorio aquilano nel 2009, definizione propedeutica al saldo per le corse bis e prosecuzione dell’iter legislativo per i Fondi Fas».
Per Di Naccio e Murinni, oltre ai contenuti, l’importanza dell’accordo sta nel modus operandi che si è deciso di adottare. «Già nel prossimo mese di settembre faremo una verifica tra le parti firmatarie sui provvedimenti adottati dalla Regione Abruzzo per la esigibilità delle somme e questo permette alla componente lavoro, attraverso le Organizzazioni sindacali, di essere parte attiva e di controllo nei confronti di un processo che, partito con l’intesa, rappresenta una svolta in un settore critico come quello del TPL».
Per Fit Cisl e Uil trasporti infine non va dimenticato quanto convenuto sui costi standard che, di fatto, renderà esigibili i saldi dei conguagli pregressi oltre a dare certezza per il futuro dell’intero comparto.