APPALTI

Abruzzo. Sisma L'Aquila: 13,8mln per ristrutturare le sedi del Consiglio regionale

Pubblicato bando gara per recupero Emiciclo e sala consiliare

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2008

CONSIGLIO REGIONALE






L'AQUILA. E' stato pubblicato sulla Gazzetta ufficiale dell'Unione europea, il bando di gara per il recupero delle sedi storiche del Consiglio regionale dell' Abruzzo.
Si tratta degli immobili istituzionali dell'Emiciclo e il palazzo sede della Presidenza danneggiati dal sisma del 6 aprile 2009. L'importo complessivo dei lavori è di circa 13,8 milioni di euro di cui circa 10,6 per i lavori di ripristino e ammodernamento degli immobili e 813.402 per la progettazione esecutiva.
Non sono previste modifiche alle attuali strutture, che manterranno le stesse caratteristiche precedenti al terremoto.
I fondi sono stati erogati dal Cipe (delibere 82/2009 e 135/2012), nell'ambito degli interventi a favore della ricostruzione post-sisma. Il Commissario straordinario per la ricostruzione, con decreto del 19 giugno 2012, ha nominato il Consiglio regionale soggetto attuatore dell’intervento.
Il progetto preliminare è stato redatto dall'Ufficio Tecnico del Consiglio regionale.
Gli interventi riguarderanno il palazzo ex G.I.L. in via Iacobucci (dove nel 2008 era stata realizzata la nuova aula consiliare) e il complesso dell'ex convento (con il relativo colonnato e la sala Michetti), edifici di pregio e di grande valore simbolico per la città dell'Aquila, sottoposti a vincolo dalla Soprintendenza ai Beni Artistici.
«E' un intervento di recupero estremamente importante del patrimonio istituzionale del Consiglio regionale e per la città dell'Aquila, grazie al quale viene riqualificata anche una vasta area all'ingresso del centro storico del capoluogo danneggiata dal sisma di quattro anni fa - ha detto il Presidente del Consiglio regionale, Nazario Pagano - ringrazio le strutture del Consiglio che hanno collaborato e reso possibile questo intervento di recupero»