FONDI EUROPEI

Abruzzo. 2,5mln di euro alle università per ricerca e due portali web

«Firma decisiva per la collaborazione tra atenei»

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1648

Abruzzo. 2,5mln di euro alle università per ricerca e due portali web





ABRUZZO. Con due milioni e mezzo di euro la Regione Abruzzo sosterrà il sistema universitario regionale, consentendo agli Ateni di indire bandi a beneficio di laureati, dottorandi e dottori di ricerca.
 Con i fondi saranno inoltre realizzati due portali internet, a valenza regionale; uno, dedicato alla promozione e alle prospettive occupazionali dei giovani ricercatori; e, l'altro, dedicato all'orientamento universitario.
Le disposizioni sono previste in un protocollo d'intesa sottoscritto questa mattina tra l'assessore all'Istruzione, Paolo Gatti, e i rettori delle tre università abruzzesi.
Il protocollo d'intesa, che è stato approvato dalla Giunta regionale per finanziare con 2,5 milioni di euro del Piano operativo 2012/13 del Fondo sociale europeo, assegni per l'alta formazione e per la ricerca a favore di dottorandi, dottori di ricerca e laureati, prevede che gli assegni siano rivolti a specifici progetti di ricerca. La consistenza di tali assegni sarà definita in misura differenziata per ciascuna tipologia di destinatari e nel rispetto dei parametri fissati dalla vigente normativa statale.
 La selezione dei beneficiari sarà operata dalle Università mediante procedure trasparenti, pubblicizzate in osservanza della normativa che disciplina gli interventi cofinanziati dal Fondo sociale europeo. 


La realizzazione dei due portali, secondo l'assessore Gatti, rappresenta la «novità caratterizzante di questo protocollo che è il terzo, su quattro della storia della Regione Abruzzo, firmato da me e che hanno sostenuto complessivamemnte l'Alta formazione con 38 milioni di euro».
 I portali dovrebbero far conoscere al panorama internazionale tutta l'attività di ricerca che si produce in Abruzzo come unica realtà vocata.
I due portali internet a valenza regionale sono dedicati: uno, alla promozione delle prospettive occupazionali dei giovani ricercatori (Research Abruzzo), e, l'altro, all'orientamento universitario. 


«Il primo portale», ha spiegato l’assessore Gatti, «intende promuovere e presentare in modo integrato l’ attività della ricerca svolta in Abruzzo, a livello territoriale, nelle diverse sedi ed istituzioni, collocandola nel contesto italiano ed europeo. Il portale presenterà gli attori che operano nel territorio (Università, enti, istituzioni, agenzie, consorzi, imprese), i contatti e i CV del personale coinvolto, gli ambiti di intervento delle attività di ricerca svolte, le fonti di finanziamento, i risultati di ricerca ottenuti nonché un catalogo completo ed aggiornato dei prodotti editoriali, spin off, brevetti ecc. Il secondo portale regionale di “orientamento” intende promuovere e presentare in modo integrato l’offerta formativa dei tre Atenei abruzzesi. Al fine di sostenere studenti e famiglie nel momento della scelta del futuro percorso di formazione universitaria/post diploma, il portale sarà dotato di dispositivi interattivi per l'accertamento dei requisiti di ingresso all'Università».