LA MULTA

Alitalia: multa 33 mln da Gdf per gestione Toto in Air One

Le violazioni sarebbero state commesse nel periodo 2002-2008

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

4710

Carlo Toto

Carlo Toto




ROMA. Nei giorni scorsi la Guardia di Finanza di Roma ha contestato ad alcune società estere, a suo tempo controllate da Air One, violazioni tributarie per circa 33 milioni, oltre sanzioni.
Lo annuncia oggi Alitalia in una nota. Queste violazioni - precisa la Compagnia di bandiera - sarebbero state commesse nel periodo 2002-2008 e quindi «ascrivibili esclusivamente alla passata gestione da parte del Gruppo Toto», dell’imprenditore abruzzese Carlo Toto . Alitalia annuncia che «si riserva di far valere le proprie ragioni anche contrattuali nelle competenti sedi fiscali e giudiziarie».
A dicembre del 2008 Air One è stata assorbita da Alitalia ma quest’ultima non sembra disposta ad accollarsi i problemi passati. Oggi Air One ricopre il ruolo di ‘smart carrier’: in pratica offre un servizio di sola classe economica con tariffe smart price e la vendita a bordo di cibo e bevande.
La storia di questa compagnia aerea che negli anni e riuscita a decollare è iniziata in Abruzzo nel 1983 quando venne fondata. All’epoca si chiamava Aliadriatica. Nel 1988 il gruppo Toto diventò azionista di maggioranza (98%). Sette anni dopo, era il 23 novembre 1995. il nome della compagnia fu modificato: fu scelta la denominazione Air One e la compagnia iniziò a coprire la distanza fra Roma e Milano, affiancando il servizio a quello della vecchia Alitalia, l'unica altra compagnia autorizzata a effettuare voli su questa tratta.
Dal 2000 partecipò con la Lufthansa al programma di fidelizzazione clienti Miles & More. Migliaia di voli dopo, nel 2008, la compagnia è entrata a far parte di Alitalia - Compagnia Aerea Italiana, la nuova società aerea ora completamente privatizzata che però si chiama fuori da tutti i problemi che hanno preceduto il ‘matrimonio’ ad alta quota dei due vettori.