POLITICA

«Fisco più semplice e ed equo», le proposta del deputato Sottanelli

«Serve sistema certo che non complichi la vita ai contribuenti»

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1845

«Fisco più semplice e ed equo», le proposta del deputato Sottanelli





ROMA. Restituire ai cittadini, alle famiglie e alle imprese un fisco più semplice e più equo, riformare Equitalia, rivedere i criteri di tariffazione delle utenze idriche ed elettriche.
Sono queste alcune delle principali proposte per la semplificazione del sistema fiscale e per il sostegno ad imprese e famiglie che stamattina il deputato Giulio Sottanelli, in qualità di capogruppo di Scelta Civica in Commissione Finanze, ha presentato in conferenza stampa alla Camera assieme ai colleghi Enrico Zanetti e Mario Sberna.
«Vogliamo dare così il nostro contributo in Parlamento per giungere ad un sistema certo, semplificato, che non complichi più la vita ai contribuenti» ha spiegato Sottanelli durante la conferenza stampa nel corso della quale sono stati illustrati gli otto punti prioritari di Scelta Civica in materia di fiscalità «si tratta delle linee guida dei provvedimenti dei quali intendiamo avviare l’iter in Commissione Finanze nei prossimi cento giorni: vogliamo garantire la certezza del diritto fiscale e al tempo stesso dei diritti dei contribuenti e la semplificazione da tutti gli adempimenti inutili e dalle norme dannose senza costo diretto».
Ad essere illustrato da Sottanelli è stato in particolare il punto riguardante l’accesso al credito delle imprese che prevede la creazione, attraverso la Cassa Depositi e Prestiti di un fondo di garanzia costituito ad hoc che, anche attraverso i Consorzi fidi già esistenti, possa costituire garanzie accessorie a quelle normalmente già fornite dai clienti alle banche.
«E’ fondamentale creare i presupposti politici e giuridici per un massiccio coinvolgimento della Cassa Depositi e Prestiti sul fronte del credito alla piccola e medio-grande impresa» ha detto Sottanelli «la creazione del fondo permetterà di dare garanzie di secondo e terzo livello e di aumentare così la capacità di erogazione di finanziamenti da parte delle banche».
Tra i punti presentati da Sottanelli anche quello per la sburocratizzazione e la calmierazione dei premi assicurativi Rc-auto che prevede l’ampliamento delle funzioni dell’Agenzia anti-frode, l’introduzione dell’obbligo della “scatola nera” su tutti i veicoli, con una progressiva tempistica di adeguamento e la riduzione delle concentrazioni dei portafogli assicurativi abbassando la quota massimo di mercato per ciascun gruppo dal 30% al 20%.

Gli otto punti presentati da Scelta Civica comprendono nell’insieme: la certezza del diritto tributario, la semplificazione degli adempimenti fiscali, l’abrogazione di norme tributarie inutili o dannose “senza costo diretto”, la riforma di Equitalia e il riassetto complessivo della macchina fiscale, la costituzionalizzazione dei principi dello Statuto del contribuente, il superamento delle difficoltà di accesso al credito per le imprese, la sburocratizzazione e calmierazione dei premi assicurativi R.C.A. e la revisione dei criteri di tariffazione delle utenze idriche ed elettriche alle famiglie.