GOVERNO

Abruzzo/Commissione Esteri, c’è anche Antonio Razzi: «sono onorato, mio destino legato all’estero»

Ironia e polemiche su Facebook e Twitter

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

5039

Abruzzo/Commissione Esteri, c’è anche Antonio Razzi: «sono onorato, mio destino legato all’estero»





ABRUZZO. Sarà Pier Ferdinando Casini a guidare la commissione Esteri ed Emigrazione del Senato.
Il leader dell'Udc, eletto alle ultime politiche con Scelta Civica di Mario Monti, è stato eletto ieri con 16 voti. In Commissione è entrato anche il neo senatore abruzzese Antonio Razzi che lavorerà con 7 colleghi di partito: l’ex presidente del Senato Renato Schifani, Francesco Maria Amoruso, l’ex ministro Sandro Bondi, Francesco Colucci, Luigi Compagna, Mario Mantovani, e il giornalista Augusto Minzolini.
Per il Pd: Claudio Micheloni, eletto all'estero, e poi Roberto Cociancich, Paolo Corsini, Emma Fattorini, Carlo Lucherini, Francesco Russo, Giorgio Tonini e Mario Tronti. Quattro gli esponenti del Movimento Cinque Stelle: Cristina De Pietro, Maria Mussini, Luis Alberto Orellana e Adele Gambaro; uno della Lega (Stefano Candiani) e uno del Misto (Peppe De Cristofaro). 

Razzi, passato alle cronache per essere stato ripreso dalle telecamere mentre diceva «in Parlamento mi sono fatto i cazzi miei» o per la sua poca dimestichezza con l’Italiano e gli svarioni linguistici (vive da trent’anni in Svizzera) è entusiasta di questa nomina.
Ex esponente dell’Idv che salvò il governo Berlusconi, in pochi mesi è passato dall’essere il candidato della discordia capace di far tremare il Pdl abruzzese (messo in quarta posizione in lista dopo Berlusconi, Quagliariello e Pelino) a senatore della repubblica italiana (al grido di «non andate in vacanza, andate alle urne»). Ieri un nuovo passo in avanti e lui su Facebook non nasconde la felicità: «sono onorato di ricoprire una carica di tale impegno in una commissione cruciale come questa. Il mio destino, il mio nome, la mia storia mi vuole legato all’estero anche in questa legislatura».

Ma sulla Rete (tanto criticata dal presidente della Camera Laura Boldrini) è già partito un coro compatto di no.
Su Twitter e Facebook impazzano battute e contestazioni, anche pesanti. Fuoco di tweet sul premier Enrico Letta del tipo «ma non ti vergoni?».
Ma anche frasi come «Voi che avete votato Pd siete stati raggirati dai vostri dirigenti. Sì, perché avete votato il Pdl senza votarlo e ora avete Razzi».
«Antonio Razzi è segretario in commissione Esteri. In quanto a competenze se la batte col cavallo di Caligola»; «sicuramente la storia di Razzi è uno scherzo». «Nessun incarico per Flavia Vento?», si chiede qualcuno, «Ma a Razzi come cazzarola hanno potuto farlo segretario della commissione Esteri del Senato», «Antonio Razzi, cioè ripeto Razzi, nominato segretario della Commissione Esteri del Senato. Uno che non conosce nemmeno l'italiano. É la fine», «Ho studiato una vita, lavoro 12h al giorno per 4soldi e Razzi è segretario commissione Esteri?! Io non mi indigno, io mi incazzo proprio..»

La senatrice del Pdl Paola Pelino é stata invece eletta vicepresidente della commissione Industria, Commercio e Turismo del Senato. «Sono determinata a dare un contributo concreto in commissione - commenta la senatrice - per fare in modo che si costruiscano soluzioni concrete per il rilancio economico del nostro Paese, puntando su settori chiave per l'economia».
La senatrice del Pd, Stefania Pezzopane, è stata nominata componente della sesta commissione del Senato, relativa a Finanze e Tesoro mentre il deputato del Pdl Paolo Tancredi è stato eletto vice presidente della commissione Politiche europee della Camera, che sarà presieduta da Michele Bordo del Partito democratico. Passato da palazzo Madama a Montecitorio, Tancredi nella scorsa legislatura era stato relatore della legge di stabilità.
LE ALTRE NOMINE
La senatrice del Pdl Paola Pelino é stata invece eletta vicepresidente della commissione Industria, Commercio e Turismo del Senato. «Sono determinata a dare un contributo concreto in commissione - commenta la senatrice - per fare in modo che si costruiscano soluzioni concrete per il rilancio economico del nostro Paese, puntando su settori chiave per l'economia».La senatrice del Pd, Stefania Pezzopane, è stata nominata componente della sesta commissione del Senato, relativa a Finanze e Tesoro mentre il deputato del Pdl Paolo Tancredi è stato eletto vice presidente della commissione Politiche europee della Camera, che sarà presieduta da Michele Bordo del Partito democratico. Passato da palazzo Madama a Montecitorio, Tancredi nella scorsa legislatura era stato relatore della legge di stabilità. 
Il deputato Tommaso Ginoble (Pd) è stato eletto segretario dell’Ufficio di Presidenza dell’ottava  commissione parlamentare ambiente-territorio-lavori pubblici mentre Maria Amato, già consigliera comunale a Vasto e Primaria di Radiologia all’ospedale di Vasto (in aspettativa) è stata nominata membro titolare nelle XII Commissione Affari Sociali e sostituto permanente del Sottosegretario Giovanni Legnini nella XII Commissione Politiche dell’Unione Europea.