I NUMERI

Abruzzo/ Rifiuti: «+15% di raccolta carta e cartone»

Siglato accordo con Comieco per incrementare differenziata

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1412

L'assessore Di Dalmazio

L'assessore Di Dalmazio

Abruzzo/ Rifiuti: «+15% di raccolta carta e cartone»
         Siglato accordo con Comieco per incrementare differenziata
Rifiuti, differenziata, mauro di dalmazio, franco gerardini
ABRUZZO. Nel giro di due anni, la raccolta differenziata di carta e cartone è balzata in Abruzzo dal 24 per cento al 40 facendo registrare il più alto incremento percentuale a livello nazionale. 
«La strada per il raggiungimento della soglia psicologica del 50 per cento nel 2013 appare a portata di mano, grazie anche ad una serie di iniziative che abbiamo posto in essere, come la raccolta porta a porta nei grandi centri urbani».
 L'assessore con delega ai Rifiuti, Mauro di Dalmazio, ha fornito le cifre della performance abruzzese nel corso di una conferenza stampa convocata a Pescara per presentare l'Accordo tra Comieco, il Consorzio nazionale per il recupero e il riciclo per gli imballaggi a base cellulosica, e la Regione Abruzzo per aumentare la raccolta differenziata di carta e cartone. Presenti il direttore generale del Comieco, Carlo Montalbetti, ed il dirigente regionale, Franco Gerardini. Sul piano dei numeri, l'assessore ha parlato di un incremento del 15 per cento della raccolta per 45 kg per abitanti.
«L'iniziativa avviata con il Comieco - ha spiegato Di Dalmazio - consolida una nostra precisa strategia basata sulla comunicazione diretta ai cittadini in materia di raccolta differenziata. Il 15 per cento di crescita fatto registrare dall'Abruzzo è figlio di quella idea di governo regionale di collaborare e colloquiare con i cittadini e gli enti locali. I dati confermano che la strada è quella giusta ed è possibile portare avanti una strategia vincente». 
Il direttore Montalbetti ha spiegato che l'accordo è il primo su scala nazionale e che la Regione Abruzzo è stata scelta per «l'alta affidabilità della struttura regionale che avrebbe garantito la riuscita delle iniziative». Tra le azioni previste nell'accordo si ricordano la promozione di un sistema di riconoscimento per quei comuni che hanno messo in atto le migliori esperienze di raccolta differenziata; l'attivazione negli uffici regionali del progetto "Carta ufficio" per una più efficace raccolta di carta e cartone, il lancio sperimentale di un marchio di qualità per le migliori esperienze di sistemi di raccolta differenziata, la promozione di attività formative e, infine, le Cartoniadi, il campionato della raccolta differenziata di carta e cartone, che prenderà il via il primo giugno e si concluderà il 30. 
Vi prenderanno parte 11 Comuni abruzzesi, per un totale di 300 mila abitanti; al comune vincitore andrà un premio, messo in palio dalla Regione Abruzzo, di 25 mila euro, che dovrà essere utilizzato per opere di pubblica utilità. L'attività di riciclo consentirà un trasferimento di risorse ai Comuni convenzionati con la raccolta, di oltre 2,5 milioni di euro; la riduzione delle discariche, la reimmissione nel ciclo produttivo della carta e del cartone raccolti localmente e la tutela ambientale


ABRUZZO. Nel giro di due anni, la raccolta differenziata di carta e cartone è balzata in Abruzzo dal 24 per cento al 40 facendo registrare il più alto incremento percentuale a livello nazionale. 

«La strada per il raggiungimento della soglia psicologica del 50 per cento nel 2013 appare a portata di mano, grazie anche ad una serie di iniziative che abbiamo posto in essere, come la raccolta porta a porta nei grandi centri urbani». L'assessore con delega ai Rifiuti, Mauro di Dalmazio, ha fornito le cifre della performance abruzzese nel corso di una conferenza stampa convocata a Pescara per presentare l'Accordo tra Comieco, il Consorzio nazionale per il recupero e il riciclo per gli imballaggi a base cellulosica, e la Regione Abruzzo per aumentare la raccolta differenziata di carta e cartone. Presenti il direttore generale del Comieco, Carlo Montalbetti, ed il dirigente regionale, Franco Gerardini. Sul piano dei numeri, l'assessore ha parlato di un incremento del 15 per cento della raccolta per 45 kg per abitanti.

«L'iniziativa avviata con il Comieco - ha spiegato Di Dalmazio - consolida una nostra precisa strategia basata sulla comunicazione diretta ai cittadini in materia di raccolta differenziata. Il 15 per cento di crescita fatto registrare dall'Abruzzo è figlio di quella idea di governo regionale di collaborare e colloquiare con i cittadini e gli enti locali. I dati confermano che la strada è quella giusta ed è possibile portare avanti una strategia vincente». Il direttore Montalbetti ha spiegato che l'accordo è il primo su scala nazionale e che la Regione Abruzzo è stata scelta per «l'alta affidabilità della struttura regionale che avrebbe garantito la riuscita delle iniziative». Tra le azioni previste nell'accordo si ricordano la promozione di un sistema di riconoscimento per quei comuni che hanno messo in atto le migliori esperienze di raccolta differenziata; l'attivazione negli uffici regionali del progetto "Carta ufficio" per una più efficace raccolta di carta e cartone, il lancio sperimentale di un marchio di qualità per le migliori esperienze di sistemi di raccolta differenziata, la promozione di attività formative e, infine, le Cartoniadi, il campionato della raccolta differenziata di carta e cartone, che prenderà il via il primo giugno e si concluderà il 30. 

Vi prenderanno parte 11 Comuni abruzzesi, per un totale di 300 mila abitanti; al comune vincitore andrà un premio, messo in palio dalla Regione Abruzzo, di 25 mila euro, che dovrà essere utilizzato per opere di pubblica utilità. L'attività di riciclo consentirà un trasferimento di risorse ai Comuni convenzionati con la raccolta, di oltre 2,5 milioni di euro; la riduzione delle discariche, la reimmissione nel ciclo produttivo della carta e del cartone raccolti localmente e la tutela ambientale