CRISI

Golden Lady, M5S chiede intervento del Governo

Interrogazione del Movimento 5 Stelle

Redazione Pdn

Reporter:

Redazione Pdn

Letture:

3135

Golden Lady, M5S chiede intervento del Governo

Golden Lady, M5S chiede lumi ai Ministeri
Interrogazione del Movimento 5 Stelle
Golden Lady, Movimento 5 stelle, gianluca Castaldi, vertenza, lavoro
VASTO. Il senatore Gianluca Castaldi (Movimento 5 Stelle) depositerà nei prossimi giorni una interrogazione  al Ministro del Lavoro e dello Sviluppo Economico sulla dismissione produttiva del sito di Gissi della ex Golden Lady s.p.a.
«Il ministero», domanda Castaldi, «intende adottare idonei e specifici provvedimenti nella  direzione di una proroga della Cassa integrazione per ristrutturazione, per la  concessione degli incentivi legati alla “formazione on the job” o di altri benefici a sostegno delle aziende impegnate nella ricollocazione del personale, consentendo anche la possibilità di corresponsione di indennità?»
Il senatore chiede anche se non si ritenga  necessario «operare una normale ed istituzionale attività di controllo e verifica, riconvocando le medesime parti firmatarie del verbale  e degli accordi sottoscritti, per ricomporre in maniera responsabile, definitiva, completa e certa il quadro degli impegni da più parti disatteso anche in modo grave ed unilaterale».
Nei giorni scorsi  anche i deputati del Movimento 5 Stelle Colletti, Vacca e Del Grosso hanno depositato un'interrogazione parlamentare a sostegno dei lavoratori della ex Golden Lady, rimasti senza lavoro dalla fine del 2011 quando l'azienda ha deciso di trasferire il proprio stabilimento produttivo in Serbia. 
«In particolare - dicono - auspichiamo una pronta modifica della legge di stabilita' 2013 (legge 24 dicembre 2012 n. 228) per prorogare la cassa integrazione e i benefici a sostegno del reimpiego dei lavoratori disoccupati». I parlamentari si aspettiamo poi che il Governo convochi quanto prima un tavolo di concertazione con le parti sociali, i lavoratori ex dipendenti della Golden Lady e, soprattutto, le proprieta' delle due aziende di settore tessile/calzaturiero (Silda Invest e New Trade) impegnate, sinora senza risultati, nella riconversione dello stabilimento e nella ricollocazione del personale. Il Movimento 5 Stelle «tiene alta la guardia e vigila sulle prossime mosse del Governo, chiamandolo a porre fine rapidamente alla disperazione dei lavoratori abruzzesi, dicono infine i parlamentari».
VASTO. Il senatore Gianluca Castaldi (Movimento 5 Stelle) depositerà nei prossimi giorni una interrogazione  al Ministro del Lavoro e dello Sviluppo Economico sulla dismissione produttiva del sito di Gissi della ex Golden Lady s.p.a.
«Il ministero», domanda Castaldi, «intende adottare idonei e specifici provvedimenti nella  direzione di una proroga della Cassa integrazione per ristrutturazione, per la  concessione degli incentivi legati alla “formazione on the job” o di altri benefici a sostegno delle aziende impegnate nella ricollocazione del personale, consentendo anche la possibilità di corresponsione di indennità?»

Il senatore chiede anche se non si ritenga  necessario «operare una normale ed istituzionale attività di controllo e verifica, riconvocando le medesime parti firmatarie del verbale  e degli accordi sottoscritti, per ricomporre in maniera responsabile, definitiva, completa e certa il quadro degli impegni da più parti disatteso anche in modo grave ed unilaterale».
Nei giorni scorsi  anche i deputati del Movimento 5 Stelle Colletti, Vacca e Del Grosso hanno depositato un'interrogazione parlamentare a sostegno dei lavoratori della ex Golden Lady, rimasti senza lavoro dalla fine del 2011 quando l'azienda ha deciso di trasferire il proprio stabilimento produttivo in Serbia.

 «In particolare - dicono - auspichiamo una pronta modifica della legge di stabilita' 2013 (legge 24 dicembre 2012 n. 228) per prorogare la cassa integrazione e i benefici a sostegno del reimpiego dei lavoratori disoccupati». I parlamentari si aspettiamo poi che il Governo convochi quanto prima un tavolo di concertazione con le parti sociali, i lavoratori ex dipendenti della Golden Lady e, soprattutto, le proprieta' delle due aziende di settore tessile/calzaturiero (Silda Invest e New Trade) impegnate, sinora senza risultati, nella riconversione dello stabilimento e nella ricollocazione del personale. Il Movimento 5 Stelle «tiene alta la guardia e vigila sulle prossime mosse del Governo, chiamandolo a porre fine rapidamente alla disperazione dei lavoratori abruzzesi, dicono infine i parlamentari».