AMBIENTE

Sabato torna l’Ora della Terra: luci spente contro il cambiamento climatico

Iniziative in tutto Abruzzo

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1958

Sabato torna l’Ora della Terra: luci spente contro il cambiamento climatico




ABRUZZO. Il 23 marzo torna l’Ora della Terra, il più grande evento globale Wwf contro i cambiamenti climatici e per uno stile di vita più sostenibile.
Il mondo si spegne per un'ora: monumenti, case, uffici, città resteranno al buio per testimoniare l'impegno di cittadini, governi e organizzazioni nella lotta al cambiamento climatico e per uno stile di vita sostenibile.
Alla sua sesta edizione, nel 2012 , le città coinvolte sono state più di 7000 in 152 paesi del mondo oltre 2 miliardi di partecipanti. In Italia hanno partecipato 400 città.
Dalle 20:30 alle 21:30 si sono spenti luoghi simbolo, tra cui la facciata e la Cupola della Basilica di S. Pietro, il Teatro Alla Scala di Milano, piazza S. Marco a Venezia, la Torre di Pisa, Duomo, Battistero e Ponte Vecchio a Firenze, la Mole Antonelliana a Torino, i Sassi di Matera, l’Acquario di Genova e molto altro. Oltre 100 gli eventi di piazza.
Quest’anno il Wwf scende in piazza insieme agli artisti di Ottovolante, la giostra dei comici di Radio2 Rai, che dalla celebre scalinata di Trinità dei Monti, in Piazza di Spagna a Roma, accompagnerà il pubblico in un esilarante countdown verso l’ora di buio. Lo spettacolo, in diretta nazionale su Radio2 Rai, dalle 19.00 alle 20.30 e in streaming su radio2.rai.it, sarà condotto da Dario Ballantini e Savino Zaba, con la partecipazione della cantante, abruzzese d’adozione, Simona Molinari. Insieme a loro gli esperti del Wwf che racconteranno le grandi sfide che tutti dobbiamo affrontare per la salvaguardia del pianeta.

In Abruzzo si comincia il 22 marzo con una anteprima a Lanciano, un dibattito organizzato con l'amministrazione comunale dal titolo: "Una sfida per il futuro: NO al petrolio, si alle rinnovabili”, presso il Palazzo degli Studi in Corso Trento e Trieste alle ore 18.00.
Il convegno si propone di approfondire la tematica dell'approvvigionamento energetico, con un occhio puntato sulla situazione abruzzese, in cui la contrapposizione tra vecchie e nuove fonti energetiche si fa sempre più evidente. Sarà anche l’occasione per parlare di Ombrina Mare 2, un centro oli galleggiante a pochi chilometri dalla Costa dei Trabocchi e della mobilitazione che sta nascendo per contrastarla. Il 23 in piazza G.B. Vico a Chieti saranno in scena attori sui trampoli e giocolieri che, con il fuoco, sottolineeranno l’importanza del risparmio energetico. Sempre il 23 sono in calendario eventi in tanti altri luoghi: a Teramo alle 19.00 partirà la biciclettata per il centro della città: "In bici per la Terra" che si concluderà a Piazza Martiri della Libertà dove alle ore 20:30 si sarà lo spegnimento del Duomo e di tutta la piazza. Eventi per l'ora della Terra anche nelle nostre Oasi: ad Anversa degli Abruzzi visita al Centro Appenninico di Fauna Rupestre alimentate con caldaia a biomasse, con la partecipazione degli studenti, proiezioni e brindisi augurale per la Terra. Ad Atri spegnimento delle luci di Piazza Duchi Acquaviva e cena vegetariana a lume di candela c/o l'HOstaria di Zedi. A Popoli “Serata Astronomica” , osservazione del cielo con telescopi, mini corso sulle costellazioni a seguire degustazione con prodotti locali, a lume di candela.

Complessivamente ad oggi sono ventotto i comuni abruzzesi che hanno aderito, ma non è da escludere che altri possano ancora aggiungersi.