SPETTACOLO

Abruzzo/ Gatti come Maria De Filippi: formazione per aspiranti cantanti, ballerini e attori

Due milioni di euro: «scommettiamo sulle nicchie di mercato»

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

3617

amici di maria de filippi

Maria De Filippi






ABRUZZO. Nuove opportunità per i giovani abruzzesi che sognano un futuro in televisione, al cinema, in teatro.
Artisti non ci si improvvisa ma serve gavetta e preparazione. La Regione pensa così a chi vuole tentare la carriera televisiva, teatrale e musicale: in questo modo non dovrà spendere nemmeno soldi per corsi di recitazione, ballo o canto ma potrà seguire le lezioni (per 18 mesi) e godere anche di un rimborso di 600 euro mensili (nella fase del tirocinio). Qui non si va in televisione, come capita ai talenti che si propongono nella scuola televisiva di Maria De Filippi, ma l’ente regionale finanzia comune un sogno. In quanti poi ce la faranno sul serio è impossibile dirlo e, come fanno quelli di Canale 5, nessuno promette niente.
Sui reali risultati e sulla effettiva opportunità di finanziare in maniera così massiccia questo tipo di azione si vedrà in seguito quando si potranno tirare le somme e capire quanti talenti saranno sfornati.
L'assessorato al Lavoro ha dunque pubblicato l'avviso del progetto Backstage, finanziato con 2 milioni di euro del Fondo Sociale Europeo - Piano Operativo 2012/13. L'avviso prevede la realizzazione di due progetti di formazione (da 1 milione di euro ciascuno) per 80 ragazzi della durata di 18 mesi per la creazione di «nuove opportunità di inserimento lavorativo» o di nuove imprese nell'ambito dei settori dello spettacolo, anche attraverso l'autoimprenditorialità o l'autoimpiego. «Formazione specializzata nel settore dello spettacolo per rendere immediatamente spendibile sul mercato del lavoro il talento dei ragazzi abruzzesi - ha esordito l'assessore al Lavoro, Paolo Gatti - con questa idea abbiamo immaginato il progetto Backstage che costituisce la naturale prosecuzione delle buone pratiche già attivate con il "Progetto Interregionale Palcoscenico" e il "Progetto Speciale Multiasse Reti per l'Alta formazione e l'inserimento lavorativo in campo musicale e in altri campi del mondo dello spettacolo».
La televisione, il cinema, il teatro, la danza e la musica, secondo la Regione, «possono offrire uno sbocco professionale interessante per tanti abruzzesi desiderosi di affermarsi grazie ai loro talenti. Con iniziative come questa, la Regione Abruzzo scommette su quelle nicchie del mercato, come già fatto con il settore della formazione del restauro archeologico e dell'enogastronomia d'eccellenza, che ancora dimostrano un forte dinamismo e possono rappresentare un volano per l'economia abruzzese».

MODALITÀ DELL'AVVISO
I due progetti dovranno prevedere oltre alla formazione (fase d'aula) anche tirocini formativi, project work e azioni di accompagnamento e di matching lavorativo. Le candidature possono essere presentate esclusivamente da ATS (associazione temporanea di scopo) nella cui compagine siano presenti un organismo di formazione accreditato per la macrotipologia "Formazione Superiore", in qualità di capofila/mandatario e un ente/associazione/impresa di produzione artistica operante nei settori dello spettacolo in grado di produrre un'opera sul territorio abruzzese. La presentazione delle domande scade il 30 aprile.

REGIONE ABRUZZO BANDO 2MLN SPETTACOLO