L'INIZIATIVA

L’Abruzzo abbraccia le Madres de Plaza de Mayo

Hebe De Bonafini incontrerà le scolaresche

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

652

L’Abruzzo abbraccia le Madres de Plaza de Mayo




ABRUZZO. Dal 1998 l’Associazione Kabawil promuove in Abruzzo dibattiti, incontri, scambi culturali, viaggi di conoscenza, mostre, interventi di educazione multiculturali.
Particolare attenzione all’Argentina attraverso un rapporto privilegiato con le Madres de Plaza de Mayo che da 36 anni si battono per i diritti umani e sociali delle popolazioni e per denunciare la scomparsa (desaparicion) dei propri figli e parenti durante gli anni della dittatura (76- 83) che tanta eco ha avuto anche a livello mondiale. Per l’ indomabile determinazione nell’esigere verità e giustizia le Madres sono state insignite di innumerevoli riconoscimenti nazionali ed internazionali.
Così è stato anche quando, dopo aver ricevuto la Laurea Onoris Causa della Università di Bologna, la presidentessa delle Madres de Plaza de Mayo, Hebe de Bonafini, su proposta dell’associazione Kabawil è stata insignita del Premio Abruzzo per la Pace 2007.
L’associazione abruzzese dal 2006 organizza, nel periodo dell’anniversario di nascita delle Madres, dei viaggi di conoscenza in Argentina denominati “Carovane di solidarietà “ che coinvolgono ogni volta cittadini abruzzesi desiderosi di relazionarsi all’Argentina ed alle attività culturali e sociali delle Madres.
Dal 14 al 16 marzo Le Madres de Plaza de Mayo, attraverso una delegazione con la presenza della stessa presidentessa Hebe De Bonafini, saranno di nuovo in Abruzzo per attività di scambio socio-culturale, di incontro con alcune scuole ed istituzioni.
Giovedì 14 alle 11.30 si terrà una conferenza stampa e poco dopo un incontro con le autorità regionali. Alle 16 incontro a San Vito e visita al centro sociale autogestito Zona 22, alle ore 18 contro a Lanciano nella Sala Mazzini. Anche venerdì si continua a Lanciano: ore 10 incontro con studenti e docenti del Liceo Scientifico. Alle 17 nuovo incontro a Montesilvano, nella sala Consiliare, dove si terrà un dibattito pubblico in collaborazione con ‘Città delle donne’. Infine sabato: ore 9.30 incontro con docenti e studenti del Marconi, alle 11.30 proiezione “30 anos de vida contra la muerte” ed incontro con delegazioni altre scuole della città.