GIUSTIZIA

Abruzzo/Taglio tribunali: anche Avezzano, Lanciano, Sulmona e Vasto si appellano alla Consulta

Depositato martedì atto di intervento

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2592

Abruzzo/Taglio tribunali: anche Avezzano, Lanciano, Sulmona e Vasto si appellano alla Consulta




ABRUZZO. Martedì scorso il Coordinamento Nazionale degli Ordini Forensi Minori ha depositato presso la Cancelleria della Corte costituzionale l ' atto di intervento nel giudizio di legittimità costituzionale promosso dal Tribunale ordinario civile monocratico di Pinerolo.
Il Coordinamento Nazionale degli Ordini Forensi Minori e i 46 Ordini che a esso aderiscono (tra i quali anche Avezzano, Lanciano, Sulmona e Vasto) censurano la Legge 148 e i Decreti 155 e 156 che intendono cancellare dal Paese , «in maniera indiscriminata» , 949 Uffici giudiziari e ben 31 dei 165 Ordini forensi .
«In un momento in cui appare difficile rinvenire nel mondo della Politica interlocutori sensibili e sinceramente interessati alla razionale dislocazione degli uffici giudiziari sul territorio», spiegano dal Coordinamento, «è sicuramente doveroso guardare alla Corte costituzionale come il più sicuro approdo per una vicenda che ha visto violare, da più parti e a più riprese , la Costituzione , sconvolgendo il principio della
divisione dei Poteri e il sistema di produzione delle norme legislative».
Secondo il presidente Walter Pompeo «abbiamo ritenuto indispensabile e indifferibile l ' intervento in giudizio allo scopo di fare sentire la voce dei nostri Territori : la politica si è dimostrata fino a oggi distratta o poco sensibile , ma milioni di cittadini guardano con estrema preoccupazione al 13 settembre , data fatidica in cui dovrebbe acquistare efficacia la riforma. Il nostro interesse alla razionale revisione delle circoscrizioni giudiziarie è forte e avvertito , come quello a vedere , non solo rispettata la Costituzione , ma anche organizzata la struttura geografica della giurisdizione in maniera tale che guardi , si , alle risorse , ma soprattutto alla efficienza del sistema e alla concreta accessibilità al servizio Giustizia . Ma non può nascondersi che anche la soppressione di 31 Ordini forensi preoccupa e non poco» .