ECONOMIA

Abruzzo/Mutui per la casa, meno soldi agli abruzzesi (-49,5%)

Ricevuti finanziamenti per 97,5 milioni di euro

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2526

Abruzzo/Mutui per la casa, meno soldi agli abruzzesi (-49,5%)




ABRUZZO. Anche per il terzo trimestre del 2012 l'Ufficio Studi Tecnocasa ha analizzato l'andamento dei finanziamenti finalizzati all'acquisto dell'abitazione concessi alle famiglie residenti sul territorio regionale.

Nel terzo trimestre 2012 le famiglie in Abruzzo hanno ricevuto finanziamenti per l’acquisto dell’abitazione per 97,54 milioni di euro. Rispetto allo stesso trimestre dell’anno precedente si registra una variazione delle erogazioni in regione del -49,53% per un controvalore di -95,73 mln di euro.
L’intera Macroarea Italia Meridionale ha fatto rilevare una variazione pari a -50,64% rispetto all’analogo trimestre del 2011, si nota come la regione segua la tendenza in atto nell'area di appartenenza.
Anche in questa terza rilevazione del 2012 tutte le regioni italiane hanno fatto registrare una diminuzione dei volumi, rispetto allo stesso periodo del 2011 è stata rilevata una contrazione media nazionale del -48,12%. La fotografia indica quindi un seppur lieve ridimensionamento della contrazione del credito concesso alle famiglie rispetto al -49,94% registrato nel secondo trimestre 2012 e al -53,84% del primo trimestre. La variazione percentuale della regione corrisponde alla 9a minor contrazione in ordine di importanza. Nel periodo in analisi la regione ha inciso per il 1,42% di tutti i volumi erogati in Italia.
Analizzando l'andamento delle erogazione sui 12 mesi, (da Ottobre 2011 a Settembre 2012) la regione Abruzzo mostra una variazione negativa delle erogazioni pari a -36,27% per un controvalore di -302,48 mln di euro. Sono dunque stati erogati in questi dodici mesi 531,47 mln di euro, volumi che collocano la regione al 15° posto tra tutte in Italia per quantità totale di volumi erogati con un incidenza pari a 1,48% (in base al Bollettino Statistico IV-2012 di Banca d'Italia di Gennaio 2013).
Oltre che dalla sfavorevole congiuntura socio economica che sta caratterizzando comunque tutta l’Area Euro, è da tenere in considerazione che i volumi erogati sono anche in parte influenzati dal continuo rallentamento delle operazioni di sostituzione e surroga che, con gli attuali spread, non risultano sempre convenienti. Secondo l’Ufficio Studi Tecnocasa, le operazioni di surroga hanno rappresentano nei primi nove mesi dell’anno 2012 poco meno del 1% dei volumi erogati, mentre esattamente un anno prima si attestavano a quasi il 6%.
Nel terzo trimestre 2012 la regione Abruzzo ha fatto registrare un importo medio di mutuo (media ponderata a 12 mesi) pari a 104.500 euro, in aumento rispetto a quanto rilevato durante il trimestre precedente quando il ticket medio ammontava a 99.000 euro. Mediamente colui che sottoscrive un mutuo nella regione viene finanziato per quasi il -16% in meno rispetto al mutuatario medio italiano.

Nel dettaglio le province, rispetto al terzo trimestre del 2011, si sono comportate nel seguente modo: la provincia di Chieti ha erogato volumi per 21,81 mln di euro facendo registrare una variazione pari a -49,43%. A L'Aquila sono stati erogati volumi per 15,92 mln di euro, corrispondenti a una variazione di -43,68%. La provincia di Pescara ha erogato volumi per 25,08 mln di euro, la variazione sul trimestre è pari a -46,25%. In provincia di Teramo i volumi erogati sono stati 18,32 mln di euro, la variazione corrisponde a -40,06%.