DOPO VOTO

Abruzzo/Elezioni: A Pescara Grillo batte tutti: M5S primo partito

«Vittoria incredibile»

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

5184

Gianluca Vacca

Gianluca Vacca




PESCARA. Il primo partito della città di Pescara è il Movimento 5 Stelle.
Se a L’Aquila l’ha spuntata il Partito Democratico, sulla città rivierasca M5S è riuscito ad imporsi diventando il primo partito. Una vittoria importantissima per i grillini che meno di un anno fa sono riusciti ad entrare per la prima volta nei Consigli comunali, come a Spoltore e a Montesilvano.
Ma quelle di ieri sono percentuali ben diverse che rimarranno sicuramente nella storia. I pescaresi hanno creduto al «vento di cambiamento» promosso da Grillo e il Pd non ce l’ha fatta neppure con l’ultimo sprint dell’ex sindaco Luciano D’Alfonso, assolto a pochi giorni dal voto e subito sceso in strada per gli ultimi scampoli della campagna elettorale.
Al Senato, a Pescara, ha vinto la coalizione del centrosinistra con il 28,4% ma il Movimento 5 Stelle, da solo, è riuscito ad agguantare il 27,05%, sbaragliando tutti gli altri partiti, compreso il Pdl al 22,5%. Carlo Masci giocando nella sua città con Rialzati Abruzzo ha raccolto una percentuale di voto superiore alla media regionale (meno del 2%) ovvero il 4,39%. Monti ha convinto al Senato il 9,04% , Rivoluzione civile il 2,44%.
Movimento 5 Stelle primo partito anche alla Camera con il 29,3 % delle preferenze, testa a testa fino all’ultimo tra Partito Democratico e Pdl, il primo con 23,9% il secondo 22,9%.
Ingroia è salito fino al 3,8%, Monti al 6,4%, Fini e Casini insieme non arrivano nemmeno al 3%. Per Manuel Anelli, consigliere comunale di Montesilvano del Movimento 5 Stelle, il risultato è incredibile, non solo frutto dell’onda emotiva italiana ma del lavoro che da sei mesi si sta portando avanti in Consiglio. «A Montesilvano siamo primo in tutte e 52 le sezioni, sia alla Camera che al Senato. Il numero di voti presi lo scorso anno in tutta la città nell'ambito delle elezioni comunali stavolta lo abbiamo ottenuto in un solo circondario. Questi risultati - conclude - premiano il lavoro svolto sul territorio».