POLITICA

Abruzzo/Assoluzione D'Alfonso: M5S, «D'Alfonso abbandoni la politica »

«Responsabilità politiche lasciano ancora troppi dubbi»

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2988

Luciano D'Alfonso

Luciano D'Alfonso




PESCARA. Dopo l’assoluzione riparte la carriera politica di Luciano D’Alfonso.
I suoi sostenitori festeggiano e non vedono l’ora che torni in pista. Il segretario regionale del Pd, Silio Paolucci, lo ha definito l’«asso nella manica» di questa campagna elettorale ormai agli sgoccioli.
Gli avversari politici (Pdl in testa) parlano di una sentenza che restituisce «dignità» all’uomo ma anche alla politica. Il Governatore Gianni Chiodi nelle dichiarazioni pubbliche sostiene di non vedere l’ora di sfidarlo (e batterlo) alle prossime regionali.
Voce fuori dal coro in queste ore il Movimento 5 Stelle che, in completo isolamento, chiede all’ex sindaco di abbandonare la politica e dedicarsi ad altro.
«Ci auguriamo», si legge in una nota, «che D'Alfonso, pluri eletto in passato, torni a fare il suo lavoro e abbandoni la politica: sarebbe l'unico gesto che potrebbe fare per il bene della collettività».
«Pur rispettando le decisioni della magistratura – continua la nota - il movimento cinque stelle, non puo' evitare di commentare la sentenza emessa ieri nei confronti di Luciano D'Alfonso e degli altri imputati. In questo difficile momento, in cui la fiducia dei cittadini risulta gravemente compromessa dagli atteggiamenti poco ortodossi (per usare un eufemismo) della classe politica, il Movimento Cinque Stelle ritiene che al di la' delle responsabilità penali ci siano quelle politiche, che nel caso di D'Alfonso lasciano ancora molti dubbi. Le contraddittorie dichiarazioni e la rinnovata ed esultante volonta' di scendere ancora in campo espresse da D'Alfonso ci lasciano perplessi e siamo sicuri che gli stessi cittadini siano nel diritto di ottenere validi chiarimenti rispetto ad atteggiamenti che, anche se risolti in sede processuale, non lo sono in sede politica»