ASSOCIAZIONI

Abruzzo/Croce Rossa, finisce il commissariamento: Maria Teresa Letta nuovo vice presidente nazionale

«Sono commossa», ha commentata al termine del lungo spoglio

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

3600

Abruzzo/Croce Rossa, finisce il commissariamento: Maria Teresa Letta nuovo vice presidente nazionale
ABRUZZO. Con 322 voti su 418 votanti è stato eletto presidente della Croce Rossa l’avvocato Francesco Rocca, ex Commissario Straordinario.





Con 237 voti Maria Teresa Letta, ex commissario regionale Cri Abruzzo, ex commissario locale di Avezzano nonché commissario ad Acta per il Sisma Abruzzo è diventata il nuovo vice presidente nazionale insieme ad Anna Maria Colombani, con 262 voti.
Si chiude così il commissariamento dell'Associazione, che ha avuto inizio nel novembre 2008, e si entra nella nuova fase del processo di riordino che porterà, seguendo il percorso descritto nel Decreto Legislativo approvato dal Consiglio dei Ministri il 28 settembre 2012, alla costituzione di una Croce Rossa Italiana associazione di diritto privato.

«Non nascondo la gioia e l’emozione che ho provato al termine del lungo spoglio, mi commuove la fiducia che ripongono in me tanti presidenti locali, provinciali e regionali, ai quali è spettato il compito di eleggere la triade presidenziale in rappresentanza di tutti i soci. Inizio questa nuova avventura cosciente dell’importanza e della complessità delle nuove sfide che Croce Rossa Italiana si troverà ad affrontare internamente, per giungere alla sua trasformazione e verso l’esterno, per riuscire ad essere sempre più incisiva nelle sue risposte ai bisogni del territorio».
Maria Teresa Letta ha guidato per anni il Comitato Regionale Abruzzo che vanta l’unico Centro Raccolta Sangue della Croce Rossa ancora operativo sul territorio nazionale, una Scuola di Formazione Regionale e una struttura di risposata alle emergenze che dal 2009 in poi è cresciuta e si è rafforzata con la creazione di un polo logistico situato presso l’Interporto di Avezzano che conta un nucleo operativo per gli interventi in emergenza di più di 100 volontari dell’intera regione e che è diventato un punto di riferimento importante anche come centro di formazione per tutta l’Italia.
«Non cesserà comunque con questo nuovo incarico il mio impegno per la mia regione, resto sempre una volontaria del Comitato Locale di Avezzano, alla guida del quale è stato eletto l’ingegnere Francesco Luigi Rossi che ha tutta la mia stima e che sono certa farà un ottimo lavoro, e continuerò a seguire e sviluppare i progetti e le attività a favore e supporto dello lo sviluppo e la ripresa della popolazione aquilana così duramente colpita dal terremoto del 2009 in qualità di Commissario ad Acta».
Negli anni passati non sono mancate nemmeno denunce e scontri accesi a seguito delle dichiarazioni del maresciallo Vincenzo Lo Zito http://www.primadanoi.it/news/l-aquila/2483/Croce-Rossa-in-Abruzzo--la-vicenda-di-Lo-Zito-su-Report.html che con una serie di esposti ha provato a dimostrare lo «strapotere» della Letta e il conflitto d’interessi in quanto la sorella del sottosegretario è stata chiamata a ricoprire il ruolo di controllore (in qualità di presidente del comitato regionale) e controllata (come responsabile amministrativo della sezione di Avezzano).

La Croce Rossa è la più grande associazione umanitaria in Italia (139 mila volontari) e nel mondo (circa 98 milioni).
La CRI ha operato sotto commissariamento per 24 degli ultimi 34 anni. Francesco Rocca è il 24° presidente della Croce Rossa Italiana, dal 1864, anno della nascita dell'Associazione in Italia, ad oggi.