2013

Botti di Capodanno, appello di Riccardo (Idv) ai sindaci: «vietateli»

Sequestrate tonnellate di ‘fuochi’ in tutta Italia

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1943

Botti di Capodanno, appello di Riccardo (Idv) ai sindaci: «vietateli»
ABRUZZO. «La strage di animali che puntualmente si ripete ogni notte di San Silvestro deve finire».

L'associazione animalista Theriakà Onlus di Chieti, da anni promuove una campagna per abolire la vendita e l'utilizzo dei botti durante le festività del Santo Natale. Si associa anche Giampiero Riccardo, Coordinatore Regionale "Giovani Italia dei Valori.
Ogni anno circa 5000 animali, domestici e non, perdono la vita nella notte tra il 31 dicembre e il primo gennaio. A questo dato, tanti primi cittadini, da nord a sud, non sono rimasti insensibili. Infatti in questi giorni tanti sindaci stanno emettendo ordinanze in cui sono vietati totalmente o parzialmente i botti di Capodanno che, sottolinea Riccardo, «rappresentano una seria minaccia anche per la pubblica incolumità».
L’esponente dell’Idv chiede agli amministratori regionali di prendere una posizione chiara in merito: «vietino la vendita e l'utilizzo dei botti».
L’anno scorso oltre 900 Comuni in tutta Italia hanno vietato la vendita dei fuochi d’artificio. Intanto le forze dell’ordine stanno eseguendo una serie di controlli a tappeto ed invitano a non comprare da sconosciuti o su bancarelle improvvisate. Anche le 'stelline' per i bambini sono pericoloseperché possono provocare lesioni se usate in ambienti inadeguati.
Quest'anno l'ordigno più pericoloso è la cosiddetta bomba dei 'Maya'. Il nome deriva dalla celebre profezia ma in realtà si tratta di un ordigno pericolosissimo, del peso di circa 2 Kg in grado provocare, da solo, danni gravissimi sia all'opificio dove viene confezionato sia alle persone e alle strutture nel raggio di 50 metri.
A livello nazionale sono state sequestrate decine e decine di tonnellate di botti. La vendita è vietata ai minori di 14 anni. E questo vale anche per gli 'artifizi di libera vendita'. Per coloro i quali hanno 14 anni in su, è sempre consigliato che l'uso sia guidato dalla supervisione di un adulto. Infine se un botto è inesploso, mai raccoglierlo.