Rientrano i licenziamenti della Cerella di Vasto

Subentra una ditta molisana ed assumerà parte dei lavoratori

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1343

Rientrano i licenziamenti della Cerella di Vasto

L'avvocato Massimo Cirulli


ABRUZZO. Trovata la soluzione per il ritiro del licenziamento dei sette lavoratori della Cerella di Vasto.
L’azienda di trasporto pubblico aveva avviato le procedure  di messa in mobilità a seguito della dismissione delle autolinee ministeriali molisane Termoli - Roma, Campobasso - Napoli, Isernia Campobasso,Agnone - Roma, Agnone - Napoli.
Dal 1° gennaio 2013 Atm spa di Campobasso subentrerà nella gestione dell’esercizio delle relazioni di traffico di concessione ministeriale corrispondenti alle autolinee dismesse dall’azienda di Vasto, avendone acquistato il ramo di azienda che riguarda i servizi  svolti fino ad ora in Molise.                                     
Per effetto di tale operazione, che comporterà un esborso di 40 mila euro da parte di  Atm a favore della cedente, tre lavoratori passeranno alle dipendenze dell’azienda molisana; per gli altri quattro impiegati nelle linee cedute, la Cerella ha previsto soluzioni condivise che scongiureranno il licenziamento, infatti due saranno impiegati nelle linee abruzzesi di tpl gestite da Cerella, soluzioni non traumatiche saranno applicate a favore dei restanti lavoratori in possesso dei requisiti per il raggiungimento della pensione.
«La cessione del ramo d’azienda delle linee molisane ha permesso di garantire l’occupazione e il risanamento dell’azienda», dichiara Massimo Cirulli, Presidente della Cerella «un’operazione, quest’ultima, iniziata con il riordino delle linee campane per proseguire con la costituzione dell’Ati. Abbiamo raggiunto un obiettivo di cui siamo  soddisfatti e non va sottaciuto  il ruolo dei sindacati che hanno dimostrato senso di responsabilità».
Il piano di salvataggio dei lavoratori è stato illustrato ai sindacati aziendali aderenti a Cgil-Cisl-Uil-Faisa-Ugl trasporti, nel corso di un incontro svoltosi a Vasto lunedi 17 u.s.; i rappresentanti dei lavoratori hanno condiviso i contenuti della proposta aziendale sottoscrivendo il verbale di accordo che definisce le modalità di trasferimento delle spettanze economiche residue di coloro che saranno trasferiti alla Atm di Campobasso, nonché  l’applicazione del trattamento contrattuale Anav.