PA

Abruzzo. Riorganizzazione struttura Giunta: «spazio a merito, flessibilità e trasparenza»

La legge deve essere approvata dal Consiglio regionale

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

937

Federica Carpineta

Federica Carpineta

ABRUZZO. La Giunta regionale ha approvato il disegno di legge regionale sulla organizzazione delle Strutture della Giunta Regionale.

Il provvedimento richiesto dall’assessore Federica Carpineta, dovrà passare ora al Consiglio Regionale perché diventi legge della Regione Abruzzo.
«In questi ultimi mesi è stato oggetto di un paziente lavoro di condivisione con le rappresentanze sindacali di categoria e datoriali», spiega Carpineta, «che avevano chiesto di avere il tempo necessario per studiare la proposta e eventualmente suggerire note o correzioni».
Oggi la Giunta Regionale ha potuto quindi approvare un testo «complesso e innovativo» ma anche «largamente condiviso».
«La nostra proposta di legge», spiega ancora l’assessore, «è rimasta comunque inalterata nella impostazione già annunciata quando la fase di prima elaborazione aveva prodotto il testo base. I capisaldi più importanti infatti sono: la flessibilità organizzativa e lavorativa dei dipendenti; la maggiore responsabilità e la valorizzazione del merito per la dirigenza; la trasparenza dei percorsi amministrativi; il merito e la formazione nella selezione e nella valorizzazione del personale interno; l'apertura ai Cittadini attraverso l'URP. Il risultato sarà, oltre alla abolizione della vecchia legge, davvero ormai vecchia, quello di avere una macchina burocratica adeguata alle sfide che anche la nostra regione dovrà affrontare a vincere».
Carpineta si rimette ora «alla saggezza e alla solerzia del Consiglio Regionale affinché, pur operando nella piena autonomia legislativa che gli è propria, preservi l'impianto di questa proposta di legge migliorandola laddove lo riterrà opportuno tenendo però fermi gli obiettivi che l'hanno ispirata. Pur trovandoci in una tappa intermedia, ancorché fondamentale quale è quella della approvazione da parte della Giunta Regionale, voglio ringraziare quanti, nelle Strutture Regionali, nelle diverse componenti sindacali e in quelle politiche nonché nei media regionali hanno, ciascuno per la propria parte, contribuito positivamente al raggiungimento di questo primo risultato, seguito da quello definitivo che sarà sicuramente di grandissima importanza per tutti i cittadini abruzzesi».