CONFETTURA DI UVA FRAGOLA

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

7447

CONFETTURA DI UVA FRAGOLA
LA RICETTA DEL GIORNO.  In Abruzzo viene chiamata scrucchiata nome derivante probabilmente dal rumore prodotto schiacciando l’acino tra le dita per separarlo dalla buccia. Usata in dolci, crostate e nel ripieno dei calzoncelli natalizi.

Ingredienti:

1kg e mezzo uva fragola

zucchero (500gr. per kg di succo)

succo di ½ limone

½ bicchiere vino bianco

1 busta di fruttapec

facoltativo 1 pizzico cannella.

 

Una volta le nonne con grande pazienza prendevano tra le dita acino per acino e separavano la polpa dalla buccia, poi ne estraevano i semi. Era un lavoraccio! Oggi velocizziamo lavando accuratamente gli acini d’uva mettendoli interi direttamente in pentola sul fuoco con un po’ di vino bianco. Mescolare di tanto in tanto per non farla attaccare sul fondo tenendo sempre il fornello al minimo. Quando i chicchi appaiono spappolati passarli al passatutto separando così buccia e semi dalla polpa. Pesare il succo ottenuto ed aggiungere per ogni chilo di succo 500 grammi di zucchero. Dopo aver amalgamato i due ingredienti riporre tutto sul fornello tenendo sempre il calore al minimo. Cuocere per circa 30’ mescolando ogni tanto e quando appare abbastanza densa unire la pectina in polvere, mescolare e continuare la cottura per 3’ o 5’. Consiglio sempre di fare la prova piattino (versare sopra un cucchiaino di confettura se inclinando il piatto non cola è pronta da invasare). Riempire i vasetti di vetro, precedentemente ben lavati ed asciugati, tappare e capovolgere in modo da creare il sottovuoto. Dopo 10’ girarli e quando saranno freddi completamente riporli in luogo buio. L’uva fragola si può sostituire con uva Montepulciano o altre varietà di uva rossa.

 Buon appetito, Nellina.