LINGUINE ALL’ASTICE

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

9316

   LINGUINE ALL’ASTICE
LA RICETTA DEL GIORNO. Un piatto che non si fa tutti i giorni ma di effetto per un’occasione speciale.Molto facile, ci vuole più tempo per recuperare la polpa dall’astice che per fare il sughetto.

Per 4 persone:

350 gr. linguine

1 astice da 6oo/700 gr.

20 pomodorini pachino

½ bicchiere olio extv.

½ bicchiere brodo pesce

1 bicchierino cognac

Sale, pepe, prezzemolo

3 spicchi aglio

Per eliminare residui di alghe o sabbia tenere l’astice sotto l’acqua corrente e con uno spazzolino da denti passarlo tra gli interstizi, si ottiene un buon risultato velocemente. Con le forbici praticare un taglio lungo tutto il ventre, questo consentirà di estrarre più facilmente la sua polpa dopo la cottura. In una padella capiente mettere l’olio e l’aglio ed appena imbiondito unire l’astice ed il cognac, chiudere con un coperchio. Quando l’astice cambia colore da marrone scuro diventa rosso spegnere. Togliere l’astice, mettendo da parte la padella con il condimento, e svuotarlo della polpa. Ci vorrà un po’ di pazienza ma con l’aiuto di un trinciapollo o di uno schiaccianoci si riuscirà a recuperare tutta la polpa dalle chele. Per non rompere le parti di chela più grande ho adoperato una pinzetta, la polpa è venuta via intera molto facilmente. Riunire in un pentolino le parti svuotate e mettere a bollire con poca acqua, fino ad ottenere ½ bicchiere di brodetto ristretto. Intanto riprendere la padella e rimetterla sul fuoco. Fare soffriggere la polpa dell’astice ed aggiungere il brodetto, dopo anche i pomodorini tagliati a metà e cuocere ancora 5’. Regolare di sale e di pepe. Nel frattempo lessare la pasta e dopo averla scolata unirla all’intingolo sul fuoco saltandola brevemente. Impiattare mettendo al centro l’astice svuotato e ricomposto e tanto prezzemolo fresco tritato.    

 Buon appetito, Nellina.