Pastiera di riso

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

11153

Pastiera di riso
LA RICETTA DEL GIORNO. SPECIALE PASQUA. Sorella della celebre pastiera napoletana da cui si differenzia per il suo ripieno a base di riso anzichè di grano. 

Esiste anche la versione al cioccolato, basta unire un cucchiaio di cacao al ripieno.

Ripieno:
- 200 gr riso tipo Roma,500 ml latte,3 cucchiai zucchero, scorza arancia e limone,1 bustina vanillina. 
- 400 gr ricotta pecora,200 gr. panna fresca, 200 gr zucchero, 5 uova, 1 bustina vanillina, 1 fiala di acqua millefiori, scorza 1 arancia e 1 limone gratt., 150 gr canditi misti, 1 cucchiaino lievito x dolci, strega, cannella.

Pasta frolla:
400 gr farina, 3 uova, 200 gr zucchero, 200 gr strutto, buccia gratt. 1 limone, sale 1 pizzico.



Come detto sopra l’unica differenza di questo dolce con la pastiera napoletana classica consiste nel sostituire il grano con il riso che va lessato nel latte con zucchero, buccia d’arancia e di limone e vaniglia. Va tolto dal fuoco a mezza cottura ed unito freddo agli altri ingredienti del ripieno della pastiera napoletana. Poichè il resto del procedimento rimane invariato vi consiglio di rileggere la ricetta già pubblicata. Per comodità qui la riepilogo brevemente.
Impastare la pasta frolla e mettere in frigo per almeno 1 ora. In un pentolino fare bollire il latte con le scorze di arancia e limone e la bustina di vaniglia. Versare il riso ed a metà cottura spegnere il fuoco e lasciare raffreddare. Montare i tuorli con lo zucchero. In una ciotola capiente raccogliere la ricotta setacciata, la panna e la scorza grattugiata di arancia e limone, mescolare con un cucchiaio di legno. Unire i tuorli montati ed il riso, aggiungere i canditi a pezzetti, la cannella, il liquore, il lievito, l’acqua millefiori e gli albumi montati a neve con un pizzico di sale. Girare delicatamente dal basso verso l’alto per non smontarli. Rivestire una teglia con carta forno e foderare con la pasta frolla, meno un pezzo da utilizzare per la decorazione. Riempire con il composto. Stendere la pasta tenuta da parte, ricavare tante strisce e disporle a griglia sul ripieno. Inf. a 160° x 1 ora circa. Una volta cotta, raffreddare in forno spento e aperto. Lasciare riposare almeno 1 giorno. Servire con zucchero a velo. Si mantiene per circa dieci giorni fuori dal frigo.

Buon appetito, Nellina.

 

*** TUTTE LE RICETTE DI NELLINA***

 

PrimaDaNoi.it - A tavola