LA RICETTA DEL GIORNO

COTOLETTA

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

5717

COTOLETTA


 

Per le mamme spesso non è facile accontentare i ragazzi a tavola, con le verdure storcono il naso, il pesce ha le spine ecc. C’è però una sola pietanza che mette d’accordo i gusti dei nostri figli, qualsiasi età essi abbiano, “la cotoletta”.



Per 4 persone
8 fette di arista di maiale
2 uova
Pangrattato o preparato per panatura q.b.
1 cucchiaio parmigiano grattugiato
Sale, pepe, prezzemolo.
½ l olio d’oliva o di arachide.

 
Il termine deriva da costoletta, infatti, quella milanese viene impanata con l’osso. Il tipo di carne può essere maiale, vitello, agnello, fesa di tacchino o di pollo. Si presta a questa preparazione anche il pesce per esempio i filetti di sogliola, di merluzzo, di cernia. In questo caso ho scelto dei medaglioni di arista di maiale calcolandone due a testa. Battere la carne ed incidere il bordo di ogni fetta per non farla arricciare in cottura. Immergerla nell’uovo sbattuto. Per la panatura scegliere o quella classica con pangrattato oppure acquistate uno dei preparati che si trovano in commercio che rendono la panatura più croccante. Versare la panatura in un vassoio condirla con il formaggio, un pizzico di sale e pepe e se piace del prezzemolo tritato finemente.

Passare ogni fetta di carne nel preparato girandola più volte e premendo con il palmo della mano per farlo aderire bene. Se piace si può fare una doppia panatura ripetendo l’operazione, la cotoletta una volta impanata va ripassata nell’uovo e di nuovo nel preparato. Friggere in abbondante olio di oliva o se preferite in olio di semi di arachide calcolando 3 minuti per lato. Appena dorate trasferire le cotolette su fogli di carta assorbente a perdere l’unto. Servire calde con spicchio di limone e contorno di insalata.

Buon appetito, Nellina.