LA RICETTA DEL GIORNO

LIQUORE E SORBETTO AL LIMONE - LIMONCELLO

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

7848

LIQUORE E SORBETTO AL LIMONE - LIMONCELLO



 

Citato sin dal Medioevo dai monaci della celebre Scuola Medica Salernitana come anti-infettivo e stimolante del sistema immunitario. Ottimo digestivo ma anche bibita dissetante allungato con acqua tonica o come aperitivo miscelato con spumante, buono su gelati o macedonie, da provare nel caffè.
Segreto della nonna Evelina: per ottenere un liquore limpido mettere insieme a freddo tutti gli ingredienti.


Ingredienti:
500 gr. di bucce di limone
1 litro alcool
1 kg. zucchero
1 litro acqua
2 foglie di limone o cedronella.

 
Per un liquore meno alcolico aumentare la dose di acqua ad 1 litro e 200.
 
Sono da preferire i limoni della Costiera, lo sfusato di Amalfi o l’ovale di Sorrento, in mancanza scegliere limoni non trattati verdastri.
Spazzolare e lavare i limoni con acqua e bicarbonato. Per sbucciare i limoni consiglio l’uso del pelapatate perché consente facilmente di asportare solo la parte gialla delle scorze evitando quella bianca amarognola. In una ciotola mettere acqua fredda e zucchero e rimestare fino a che lo zucchero non sia sciolto completamente. In un boccione di vetro a chiusura ermetica riunire tutti gli ingredienti aggiungendo 2 foglie di limone o 2 foglie di cedronella. Riporre il contenitore al buio per 15 giorni agitandolo ogni tanto. Per filtrare utilizzo questo sistema: poggio l’imbuto sulla bottiglia, metto dentro un colino e nel colino del cotone idrofilo racchiuso tra due veli di garza o di scottex. Si impiega un po’ di tempo ma si evita di filtrarlo più volte. Si serve freddo pertanto si tiene in frigo o freezer.
 
SORBETTO AL LIMONE (SENZA GELATIERA)
Dopo aver fatto il liquore al limoncello ecco cosa fare con i limoni avanzati.


INGREDIENTI
 
5 dl succo limone
280 gr. zucchero
2,2 dl. acqua
1 albume


 In un contenitore versare acqua, succo di limone e zucchero. Mescolare per fare sciogliere lo zucchero e porre il recipiente nel freezer. Dopo 1 ora quando il liquido inizia a cristallizzare ma non è del tutto rappreso unire al composto l’albume montato a neve. Questa operazione bisogna farla in un secondo tempo perché, se avessimo unito da subito i due composti, l’albume, più leggero, si sarebbe separato dallo sciroppo galleggiando in superficie senza amalgamarsi. Tenere in freezer almeno 3 ore. Al momento di servire togliere il sorbetto dal congelatore e trasferirlo tutto o solo la parte occorrente in un mixer e frullare brevemente aromatizzandolo a piacere con liquore (limoncello, vodka ecc.). Solitamente si serve in bicchierini di vetro (flutes) guarniti con fogliolina di menta oppure molto carino è servirlo nei limoni. Si taglia la calotta superiore al limone e con uno scavino si asporta la polpa, si riempie di sorbetto e si serve con una cannuccia inserita. Ottimo come dessert o dopo un pasto a base di pesce.
Buon appetito, Nellina.