LA RICETTA DEL GIORNO

CASSATA SICILIANA

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

8495

CASSATA SICILIANA
E’ la regina dei dolci siciliani, fa impazzire i golosi di tutto il mondo.


Per facilitare la preparazione di questo dolce un po’ laborioso vi consiglio di prepararlo in tempi diversi per esempio qualche giorno prima il pandispagna, la sera prima si assembla, il mattino seguente si decora. Per velocizzare acquistare nei supermercati il marzapane già pronto e se proprio non avete tempo anche il pandispagna.
La ricetta del pandispagna è già stata pubblicata ma per comodità la riporto nuovamente.

Ingredienti
Pandispagna:
5 uova
200 gr. farina 00 (oppure 50 gr. fecola di patate e 150 gr. farina 00)
200 gr. zucchero
1 pizzico sale
buccia di limone grattugiata
1 bustina di lievito x dolci.
Sciroppo:
100 gr. acqua
100 gr .zucchero
buccia limone e di arancia
1 bicchiere di strega (o altro tipo di liquore dolce profumato).

Frutta candita intera x guarnire.
Ripieno:
500 gr. ricotta di pecora
250 gr. zucchero
100 gr. cioccolato fondente
150 gr. frutta candita a pezzetti
vanillina
acqua fiori d’arancio
1 bicchierino liquore strega ( mandarinetto, aurum).
Glassa bianca:
200 gr. zucchero a velo
1 albume
5 gocce di succo di limone
1 pizzico di sale.
Copertura:
1 conf. da 250 gr. marzapane (pasta di mandorle)
50 gr. marmellata albicocche
2 cucchiai di acqua.


Montare i tuorli con lo zucchero finchè non diventino bianchi e spumosi.
Da parte montare gli albumi a neve con il pizzico di sale. Unire gradatamente ai tuorli, lasciando sempre girare le fruste del frullatore, cucchiaiate di farina e bianchi montati alternandoli fino ad esaurimento degli ingredienti. Alla fine aggiungere la buccia di limone grattugiata ed il lievito, frullare ancora il tutto poi versarlo in una teglia rivestita di carta forno, bagnata e strizzata precedentemente. Inf. in forno già caldo a 180° x 20’.
In cucina con PrimaDanoi.it - Le ricette di nellina

Dividere il pandispagna quando è freddo in due dischi. In un tegamino mettere gli ingredienti dello sciroppo, tranne il liquore che va aggiunto fuori dal fuoco, e portare ad ebollizione per pochi minuti. Rivestire con pellicola trasparente una teglia a forma di tronco di cono (tipo quella che si usa per la pastiera). Incorporare alla pasta di mandorle qualche goccia di colorante verde, ricavare una striscia lunga quanto la circonferenza della teglia e rivestirne solo il bordo.

Coprire la base con un disco di pandispagna e bagnarlo con lo sciroppo tiepido. Farcire con la ricotta precedentemente setacciata e lavorata con lo zucchero a cui si aggiungono le scaglie di cioccolato, i canditi ed il liquore strega (o quello utilizzato per lo sciroppo). Coprire con il secondo disco e bagnare con lo sciroppo. Lasciare che il dolce si assesti per 2 ore in frigo o per una notte.

Capovolgere la cassata su di un piatto da portata e dopo aver tolto la pellicola spennellare la superficie del dolce con marmellata di albicocche sciolta sul fuoco con 2 cucchiai di acqua. In una ciotola mettere l’albume, il pizzico di sale ed iniziare a mescolare aggiungendo un cucchiaio di zucchero per volta. Alla fine unire le gocce di limone e lavorare il composto per un minuto. Versare la glassa bianca solo sulla parte superiore della torta e non sul bordo. Rimettere in frigo a rassodare brevemente per 10’ e poi guarnire con frutta candita intera.

Tenere in frigo per qualche ora poi servire.

Buon appetito, Nellina.