LA RICETTA DEL GIORNO

SAGNE E FACIUL'

LA RICETTA DEL GIORNO. Una pietanza calda per quando fuori nevica? Questa abruzzese!

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

8853

SAGNE E FACIUL'
Servita fumante e piccante non soffrirete il freddo.
Per 4 persone
200gr. fagioli borlotti o cannellini
sedano, carota e cipolla
2 pomodori pelati
100 gr. gambuccio di prosciutto crudo
50gr. pancetta
Peperoncino
Aglio, sale
Sagne:
200gr. Semola
acqua calda q.b.

Le versioni sono diverse c’è chi prepara un soffritto e lo unisce ai fagioli lessati e chi preferisce lessare le verdure insieme ai fagioli per una pietanza più salutare. Vi suggerisco la seconda. Dopo aver tenuto a mollo i fagioli per una notte sciacquarli e metterli in una pentola. Aggiungere sedano, carota, cipolla, pomodori, peperoncino, il gambuccio a tocchetti. Coprire con acqua e lasciare cuocere a fuoco lento per oltre 1 ora, salare a fine cottura. Le sagne sono dei bastoncini di pasta fresca, senza uova, simili a tagliatelle spezzate. Impastare la semola con l'acqua calda e lavorare fino a rendere il composto liscio ed omogeneo.

Dopo 30' di riposo stendere la sfoglia e ritagliare strisce alte 3 o 4 mm. Sovrapporre due o tre strisce ben infarinate tra loro e tagliare tante piccole fettucce larghe ½ cm ed alte 3 o 4 mm. Preparare un battuto di pancetta e rosolarlo in padella con olio ed aglio sfumandolo con un goccio di vino. Aggiungere le sagne nei fagioli cotti. Portare la pasta a cottura, unire il soffritto di pancetta amalgamare e servire bollente.
La pasta cotta nei fagioli rende la pietanza più densa, se si preferisce più brodosa unire ai fagioli le sagne lessate a parte.
Buon appetito, Nellina.

PS. Questa pietanza la dedico ai nostri lettori abruzzesi che vivono all’estero ed in particolare a Franco, che si trova per lavoro a Tobolski in Siberia.