Croccante

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

3024

Croccante
LA RICETTA DEL GIORNO. Non c’è festa patronale che non profumi di croccante, i bancarellai lo preparano sul posto in grosse caldaie di rame rotanti.
300 gr. mandorle sgusciate
400 gr. zucchero
succo di mezzo limone


Tostare in forno le mandorle con tutta la pellicina per 10’ a 150° senza sbucciarle. In una padella antiaderente versare lo zucchero, mezzo bicchiere d’acqua ed il succo di mezzo limone. Cuocere a fuoco vivace girando con un cucchiaio di legno. Il composto ad un certo punto diventa liquido, poi si cristallizza tornando a diventare farinoso e ancora dopo comincia a prendere colore. A questo punto abbassare il fuoco e mescolando sempre unire le mandorle intere o se preferite frullate grossolanamente. Continuare a girare finchè lo zucchero sciogliendosi diventi ambrato, magari spostando ogni tanto il pentolino dal fuoco per avere il tempo di amalgamare meglio i due ingredienti. Attenzione a non farlo diventare marrone. Versare il composto su carta forno unta d’olio e livellare aiutandosi con un’arancia o un limone intero, con la buccia ben pulita. Oltre a non scottarsi l’agrume trasferirà il suo aroma al croccante. Quando è ancora tiepido sezionarlo in tanti quadrati usando un coltello con la lama unta d’olio e staccare i pezzetti quando sarà completamente freddo. Conservato in barattoli di vetro si mantiene per più di un mese, lontano da fonti di calore.


Buon appetito, Nellina