Spaghetti cremosi

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

4992

spaghetti cremosi

spaghetti cremosi

 LA RICETTA DEL GIORNO. Una variante al profumo di menta del classico piatto laziale “cacio e pepe”. Pietanza semplice e veloce da preparare al momento.

 

 

 

Per 4 persone:

 

350 gr. spaghetti

4 cucchiai olio extv.

aglio

pepe in grani

200 gr. pecorino romano

2 rametti menta fresca

 

In cucina con PrimaDanoi.it - Le ricette di NellinaHo tribolato anch’io per la riuscita di questa ricetta perché la difficoltà maggiore sta nel non fare rapprendere la cremina di formaggio quando si amalgama alla pasta. Ci sono varie teorie chi dice che la vera “cacio e pepe” ha solo due ingredienti ed assolutamente non si aggiungono altri grassi, poi c’è invece chi ammette il terzo ingrediente olio o burro. Anch’io ho sbagliato diverse volte prima di ottenere questo risultato. Il formaggio divorziava dalla pasta separandosi e raggrumandosi spaventosamente, rabbia per non riuscire a realizzare una ricetta a detta di tutti semplicissima. Prova e riprova ed ho ottenuto il risultato desiderato mantecando la pasta nell’olio ed amalgamando il formaggio fuori dal fuoco.  Mio marito che è romano ha finalmente potuto assaporare l’adorata pasta cacio e pepe, ricordo della sua gioventù, e finalmente il suo giudizio mi ha gratificata. Seguite questo procedimento e vedrete che vi verrà benissimo. Lessare gli spaghetti senza aggiungere sale nell’acqua e scolarli molto al dente, conservando l’acqua di cottura. Versare la pasta in una padella sul fuoco in cui si è fatto soffriggere olio ed aglio. Portare a termine la cottura aggiungendo un mestolino di acqua calda della pasta. In una zuppiera mescolare il pecorino grattugiato con pepe in grani pestati, menta e qualche cucchiaiata di acqua della pasta. Mescolare in modo da ottenere una cremina densa. Versare in questa salsa gli spaghetti e mescolare delicatamente per fare aderire il formaggio alla pasta. Servire subito con altra menta e pepe in grani pestato grossolanamente.

 

Buon appetito, Nellina.