PAPACCELLE IMBOTTITE

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

25085

PAPACCELLE IMBOTTITE
 LA RICETTA DEL GIORNO. Papaccelle, chiochiere, pupacchielle sono ortaggi il cui nome cambia secondo il luogo o la regione in cui vengono coltivati.

 In effetti, sono peperoni tondi rossi e carnosi che si conservano sott’aceto alla fine dell’estate per consumarli durante l’anno. Oltre a questa classica ricetta questi peperoni si sposano bene con carne di maiale, salsicce, baccalà o nell’insalata di rinforzo a Natale.

Per 4 persone:

  4 papaccelle  
200gr. pane raffermo  
50 gr. acciughe  
1 manciata di capperi sotto sale  
50 gr. uva passa  
100 gr olive denocciolate nere/verdi  
1 spicchio aglio  origano  
50 ml mosto cotto  
200 ml olio extv.

Da qualche anno per fortuna trovo anche in Abruzzo questa qualità di peperoni prettamente campana e li conservo, dopo averli lavati ed asciugati, in un barattolo di vetro ricoperti d’aceto.
Dopo circa 60 giorni si possono utilizzare. Staccare con un coltello il torsolo da ogni peperone eliminare i semi e mettere da parte. Tenere a bagno in acqua fredda per circa 1 ora in modo che perdano il sapore troppo forte dell’aceto in cui sono stati conservati.
Poi scolare e tenere capovolti per un po’. Nel frattempo preparare il ripieno con il pane ammollato e strizzato, le olive a pezzetti, le alici dissalate sminuzzate, capperi sciacquati, uva passa, aglio tritato e origano. Amalgamare il tutto con 3 cucchiai di olio ed il mosto cotto. Riempire con il composto le papaccelle e chiudere con il torsolo messo da parte. In una pirofila da forno versare l’olio rimasto e collocare i peperoni. Infornare a 180° per 35’. Servire sia caldi che freddi con il condimento ed una spruzzata di mosto cotto.
Buon appetito, Nellina.

 *** TUTTE LE RICETTE DI NELLINA ***