PEPERONI A GRATTE’ (AL GRATIN)

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

10503

   PEPERONI A GRATTE’ (AL GRATIN)
LA RICETTA DEL GIORNO. Nella preparazione originaria i peperoni vengono arrostiti ma ho provato a riciclare peperoni fritti avanzati, condendoli in questo modo, e vi dirò che il sapore è “più migliore assai”.

Untitled 1

Ma sì abbondiamo diceva Totò a Peppino De Filippo, voglio sgrammaticare anch’io per farvi capire quanto buona è questa pietanza.

Per 4 persone:

1 kg peperoni
200 gr. pane raffermo
100 gr. pane grattugiato
100 gr. olive nere e verdi
4 acciughe salate
50 gr. capperi
Prezzemolo
origano
2 spicchi aglio

Arrostire i peperoni e spellarli oppure friggerli in padella. In una terrina unire il pane raffermo, bagnato e strizzato precedentemente, e quello grattugiato. Molti mettono solo quello grattugiato ma secondo me il pane assorbe tutto il condimento ed il risultato finale è secco, vi consiglio invece di unirlo al pane raffermo bagnato perché in questo modo si formerà una crosticina croccante ma morbida. Unire al pane prezzemolo, origano, aglio tritato, pochissimo sale e poco olio se i peperoni sono fritti un po’ più abbondante se arrostiti. Dissalare, spinare e lavare le acciughe. In una teglia stendere sul fondo i peperoni e distribuire le acciughe a pezzetti qua e là così pure le olive denocciolate ed i capperi. Coprire il tutto con uno strato di pane condito. Infornare a 200° per 10’ circa fin quando si formerà una crosticina dorata in superficie. Servire sia caldo che freddo. Contorno ideale per carne o pesce.

Buon appetito, Nellina.