Mercoledì 10 Febbraio 2016

visite:

216.024.568

CINEMA

In arrivo a L’Aquila “La tana del bianconiglio”

Un corto a due anni dal sisma. Nel cast Maria Grazia Cucinotta

In arrivo a L’Aquila “La tana del bianconiglio”
L’AQUILA. Un cortometraggio per mantenere viva l’attenzione sui problemi del post terremoto de L’Aquila.

Con questo scopo la regista marsicana Linda Parente ha scritto e diretto il corto “La tana del bianconiglio” prodotto dalla Peperonitto Film di Avezzano e presentato mercoledì 4 aprile 2012 alle 21.30 presso il MU.SP.A.C. (Museo Sperimentale d’Arte Contemporanea) in Piazza d’Arti a L’Aquila ( ingresso libero). Un’opera realizzata grazie al contributo di due associazioni venete del corpo dei Vigili del Fuoco, della Protezione Civile Regione Abruzzo, della Brigata Volontaria Arci di Roma sotto il patrocinio del Comune de L’Aquila, della Provincia e della Regione Abruzzo. Un cast di eccezione che vanta, oltre a Maria Grazia Cucinotta, artisti del calibro di Massimo Lello, Camilla Rossselli e Gianni Musy l’attore scomparso nell’ottobre 2011.
Venerdì trenta marzo conferenza stampa alle ore 12.00 all'Auditorium del Palazzo Ignazio Silone (presso la sede della Regione Abruzzo).
La storia parla delle vicende personali del protagonista Massimo interpretato da Massimo Lello che dopo il sisma del 6 aprile 2009 dovrà trovare la forza di andare avanti.
I suoi ricordi legati al mondo del teatro, dell’arte, si infrangono nella realtà aquilana fatta di tendopoli. Sua nipote Greta (Camilla Rosselli), sua sorella Sara (Gaia Benassi) e suo padre Stelvio (Gianni Musy) lo aiuteranno nel suo viaggio interiore ma sarà solo grazie a Nadia (Maria Grazia Cucinotta) e Greta che Massimo ritroverà se stesso. Il corto è stato girato nel 2011 nel cuore della zona rossa del capoluogo abruzzese.
La regista, Linda Parente è nata ad Avezzano il 30 Agosto del 1985 ed ha vissuto a Luco dei Marsi fino al completamento degli studi presso il liceo linguistico. Ha sempre avuto la passione per il cinema e la fotografia e si è iscritta all’Accademia dell’Immagine di L’Aquila, nel 2004.
Con il tempo ha girato diversi cortometraggi, documentari, videoclip, soprattutto in qualità di direttrice della fotografia. Uno dei suoi lavori più importanti è “ONNA’44” di cui è la sceneggiatrice e per cui ha curato la fotografia e i costumi. L’opera è stata vincitrice di diversi premi, tra cui il primo festival del documentario storico di Roma.


Letture

4556

Contatta la Redazione

Tel: 328 329 0550

Fax: 06 233 125 63

Skype: Donlisander