L'EVENTO

Notte bianca a Pescara, 10 km di isola pedonale ed 80 spettacoli

Tra gli ospiti Mario Biondi, Elodie, Nick the Nightfly, Barbarossa, Lucarelli e Covatta

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

4650

PESCARA. Un’isola pedonale di 10 chilometri, animata da spettacoli, concerti, teatro, sport, danza, mostre, rassegne enogastronomiche e molto altro: questo sarà la terza Notte Bianca dell’Adriatico.

Sabato 22 luglio, dal tramonto all’alba: una passeggiata unica e imperdibile con i tour di Radio Montecarlo che avrà Mario Biondi ed Elodie ospiti di Nick the Nightfly sul palco di Piazza della Rinascita, quello di Rds che animerà la spiaggia libera tra i lidi Jumbo e Nettuno dove si esibirà Tedua e si impianterà il villaggio e, ancora Luca Barbarossa, Selvaggia Lucarelli, Giobbe Covatta, Spiller, Vincenzo Olivieri.

In totale 80 spettacoli che prenderanno vita nelle 50 location direttamente sul mare.



RIVIERA CHIUSA DALLE 18 DI SABATO

Una riviera completamente chiusa dalle 18 di sabato, da via Celommi al confine di Montesilvano, insieme a 28 traverse di accesso diretto e a parti del centro coinvolte dai concerti. Il divieto di vendita di bibite in vetro nell’intero perimetro interessato dall’evento e in quello delle zone frequentate della città. Il divieto, inoltre del commercio ambulante non autorizzato lungo la riviera.

«La più grande piazza d’Abruzzo richiede massima attenzione perché vogliamo che sia accogliente e sicura – dice l’assessore a Turismo e Grandi Eventi Giacomo Cuzzi – Sarà un grande spettacolo che vogliamo allargare per l’anno venturo, raddoppiando le giornate, facendo magari una doppia notte bianca, perché siamo certi che sugli eventi si muove l’economia, oltre che l’immagine di un territorio, come ci ha confermato uno studio dell’Università Ca’ Foscari di Venezia l'anno scorso, rilevando un aumento dei consumi del 50 per cento con la Notte Bianca, segno che la formula funziona. L’Abruzzo ha bisogno di risollevarsi, Pescara vuole diventare la vetrina di tutto il bello che possiamo offrire e sabato lo sarà».


LA VIABILITA’

Dalle 18 del 22 fino alle 6 del 23 riviera chiusa come da ordinanza n. 222 e tutti i 28 gli accessi alla riviera da via Celommi al confine di Montesilvano e saranno presidiati dalla protezione Civile. «La Polizia Municipale sarà ai varchi principali – spiega il maggiore Adamo Agostinone - 10 pattuglie sulle aree interessate dalla manifestazione in più altre pattuglie che gireranno all'esterno di supporto ai vari posti di sicurezza. Saranno 45 le persone mobilitate e presidieremo gli incroci più importanti, oltre a girare esternamente in ausilio agli sbarramenti».

IL VETRO

Ordinanza di divieto di vendita e somministrazione di bibite in vetro e lattine su Riviera e strade limitrofe, compreso il quadrilatero delle aree di pregio e le zone della movida.


AMBULANTI

Divieto di vendita per gli ambulanti alimentari e non: l’appello è a non parcheggiare i mezzi sulla riviera perché verranno rimossi, le aree per questioni di sicurezza devono essere libere e accessibili.


SOSTA

A nord si parcheggia liberamente in tutti gli spazi Naiadi comprese, solo all’ex Enaip e alla Strada Parco sarà a pagamento e ci sarà il personale di Pescara Parcheggi. Nella zona sud si parcheggia liberamente, i parcheggi sono quelli dell'Antistadio e dell'area adiacente al d'Annunzio con ingresso da via Pepe. In centro si parcheggia liberamente ovunque, golene e area di risulta e in via Paolucci (dietro INPS).


SICUREZZA

Sono quasi 300 gli uomini impegnati per garantire sicurezza e soccorso. In 70 per la sicurezza dalla Daga; 80 dalla protezione civile; 45 dalla Polizia Municipale, fra CRI e Misericordia altri 70 e 25 da Pescara Parcheggi.


MOBILITA’

Navetta gratuita fra i principali parcheggi dall'Area di risulta, le Naiadi, Paolucci, antistadio e via Pepe dalle ore 21,20 alle 3 di notte. Subiranno modifiche la linea 2/ e 21 in virtù del fatto che il lungomare è tutto chiuso. Per le frequenze, le corse sono ogni 20 minuti dalle 21,20 fino alle 3 di notte



SOCCORSI

10 ambulanze su postazioni fisse e 70 i soccorritori che si muovono anche su quod, in bici, moto e a piedi da una postazione all’altra. Un posto medico avanzato nei pressi dell'ex Cofa. Ambulanza fissa alla Lampara, una in Largo Paolucci, viale Muzii, alla Nave di Cascella postazioni in bici e due ambulanze fisse con il mezzo di coordinamento, a piazza salotto un'ambulanza e anche un'auto medica e postazioni a piedi. Ambulanza anche all'Arena del Mare e 2 quod al Ponte del Mare e zona Paolo VI, Piazzale Le Laudi, invece al Lido 186 e piazza Meridiana postazioni a piedi e in bici.



SI COMINCIA ALLE 21,30

L’evento comincerà alle 21,30 con la sfilata della Giostra Cavalleresca di Sulmona e degli Sbandieratori di Popoli che si muoveranno la prima dalla Nave di Cascella al Ponte del Mare, i secondi dal teatro d'Annunzio verso nord.

Sarà questo l’inizio di un articolato programma che consentirà a chi vuole di vedere il più possibile, dal Jazz e Selvaggia Lucarelli e Giobbe Covatta che saranno al Teatro d’Annunzio dalle 22 in poi alle esibizioni di Mario Biondi ed Elodie che dalle 22,30 circa saranno ospiti a piazza della Rinascita del tour di Radio Monte Carlo e del palco del DJ Nick the Nightfly.

Dopo la mezzanotte all’Arena del Mare concerto di Luca Barbarossa; il rapper Tedua a mezzanotte sarà alla spiaggia libera fra Hawaii e Lampara e dalle 2 il Dj Spiller prenderà la consolle dell’area dell’Ex Cofa.

Itineranti saranno gli artisti del Buskers Festival e a piazza della Rinascita e alla Meridiana ci saranno le postazioni sportive, il festival del Burlesque, mentre a Piazza Le Laudi, il mattatore sarà Vincenzo Olivieri.


«L’EVENTO PIU’ IMPORTANTE DELLA REGIONE»

«Questa è davvero la manifestazione più importante della nostra regione – conferma Moreno Di Pietrantonio, delegato dalla presidenza della Regione ai Grandi Eventi – Attraverso i grandi eventi si può rilanciare il turismo della nostra regione. Così come la Puglia è riuscita a fare negli ultimi dieci anni. La Notte Bianca sarà un elemento che potrà ridare impulso alla nostra straordinaria regione».