A NATALE

Natale: Pescara si illumina con le Luci d'Artista

Luminarie a Corso Umberto e pista ghiaccio a piazza Salotto

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2479

PESCARA.  Ufficialmente aperte le feste natalizie a Pescara. Alle 18,30 del giorno dell'Immacolata si sono infatti accese le Luci d'Artista allestite a Corso Umberto. Folla in strada in attesa dell'accensione. Su piazza della Rinascita allestita la pista di pattinaggio sul ghiaccio quest'anno arricchita con un circuito.

Acceso anche un albero di Natale in formato maxi accanto a dove sorgeva il calice di Toyo Ito. Mentre sull'aiuola che ha preso il posto del calice è stata sistemata una tradizionale slitta di Babbo Natale.


COSA SONO LE LUCI D’ARTISTA

Luci d'artista è una manifestazione culturale avviata dal comune di Torino nel 1998 e successivamente intrapresa anche dal comune di Salerno nel 2006. In occasione del periodo natalizio, alcune piazze e vie delle città si vestono di luci, che vanno oltre le consuete luminarie di fine anno: sono opere concepite da artisti contemporanei, che si qualificano per l'alto valore scenografico o per valori fortemente simbolici e concettuali.

Dall'anno 2006 la stessa iniziativa è stata adottata anche nella città di Salerno. Nel 2009-2010 un gemellaggio ideale tra le due città, di Torino e Salerno, ha prodotto uno scambio reciproco. Nel periodo della manifestazione (novembre-gennaio) parte delle luci adottate l'anno precedente dal capoluogo piemontese sono state esposte a Salerno, oltre ad altre opere inedite appositamente commissionate. Nel 2009 invece la città di Torino ha adottato diverse opere del comune campano, iniziando così un "gemellaggio" vero e proprio con scambio delle opere di entrambe le città. Nello stesso anno, l'albero di Natale di 25 metri situato in piazza Portanova risulta essere il più alto di tipo artificiale in Italia.

Nel 2011, la manifestazione salernitana che ogni anno attira migliaia di turisti da tutta Italia ma anche dal resto d'Europa, vede la partecipazione dell'artista Nello Ferrigno.
I pannelli luminosi da lui disegnati, realizzati dalla ditta torinese così come per molte altre installazioni, sono stati poi scambiati con Torino, per le successive edizioni dell'evento invernale, rinnovando il gemellaggio iniziato cinque anni prima.

Di particolare successo nelle varie edizioni il tema del giardino incantato, che avvolge di luci variegate e sempre diverse il centro storico cittadino, rendendo la Villa comunale di Salerno un autentico giardino fiabesco con maghi, stregoni, tunnel luminosi e figure incantate.