DAI LETTORI

Scuola Montesilvano, nel bagno delle femmine manca la porta. «Costano troppo»

L’incredibile racconto di un papà. La giunta Maragno ora si attiva

WhatsApp PdN 328 3290550

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

409

            RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO                           

 

MONTESILVANO. I bagni delle bambine senza porte: accade anche questo a Montesilvano.

Il racconto è di un papà che nei giorni scorsi ha chiesto chiarimenti anche al Comune che a quanto pare non ha soldi per provvedere all’installazione di tre porte e giudica il problema non importante.

 

«Mia figlia di 10 anni, frequentante la quarta elementare presso la scuola” Fanny Di Blasio” Istituto” T. Delfico”  di Montesilvano, tornando da scuola si lamenta del fatto che non ci sono le porte nel bagno delle femminucce e che è un problema utilizzare i servizi igienici senza essere visti da chiunque passi davanti al bagno con comprensibile imbarazzo; ne ho parlato con le maestre e i collaboratori scolastici i quali mi hanno confermato la spiacevole situazione e hanno aggiunto che loro stessi avevano sollecitato  il Comune da mesi riguardo questo problema ma inutilmente.

 

Mi sono recato in Comune dove mi hanno indirizzato all’ufficio tecnico e mi hanno fatto parlare con il geometra Alessandro Salerno  al quale ho esposto la situazione: inizialmente il signore mi ha risposto che i collaboratori dovevano vigilare maggiormente, non so forse secondo lui dovevano mettersi fisicamente davanti  agli accessi ai bagno ogni volta che un bambino doveva fare i bisogni e quando io gli ho ribadito che la soluzione forse non era quella ma bisognava rimettere  le tre porte mancanti lui ha ribadito che la segnalazione gli era arrivata il 18 febbraio 2016 ma che il Comune non aveva le risorse economiche per affrontare la spesa, a questo punto io ho obiettato  che  recentemente erano stati spesi 60.000 euro per delle telecamere   e che quindi le porte nei bagni non meno importanti, non rappresentavano una grossa spesa  a questo punto il signor Salerno si è alterato e mi ha detto che avevo usato un tono provocatorio , che i comuni hanno le spese in dodicesimi,  che  le telecamere servivano  perché  tante persone entrano ed escono da scuola ,che le telecamere le avevano chieste 1000 persone.

A questo punto io ho detto che se per rimettere tre porte bisognava andare in mille in Comune mi sembrava una follia ma che se non c’era alternativa avremmo provveduto in questo modo».

ASSESSORE PARLIONE: «INTERVENTI AL PIÙ PRESTO»

 «Eseguiremo gli interventi di manutenzione necessari quanto prima per ripristinare servizi adeguati alle esigenze degli alunni della scuola».

La rassicurazione arriva dall’assessore all’edilizia scolastica del Comune di Montesilvano, Maria Rosaria Parlione, che interviene in merito alla denuncia di un papà per alcuni problemi relativi alle porte dei bagni della  scuola primaria Fanny Di Blasio di Montesilvano.

«Gli uffici tecnici – afferma l’assessore  -  hanno effettivamente ricevuto una segnalazione proveniente dalle docenti della scuola -. Purtroppo non sono stata messa al corrente della situazione e dunque non ho potuto intervenire e sollecitare i dipendenti affinché si occupassero con priorità della problematica. Questa mattina, non appena appresa  la notizia, ho immediatamente contattato il dirigente scolastico il quale ha sottolineato che due delle tre porte sono funzionali. Sono rammaricata per l’increscioso episodio, tuttavia mi impegnerò affinché vengano eseguiti al più presto gli interventi di riparazione».