FRANE

Pioggia e smottamenti, decine di interventi dei Vigili del fuoco nel Teramano

Oltre 15 operazioni d’emergenza

WhatsApp PdN 328 3290550

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

171


TERAMO. Durante la notte scorsa e nella giornata di oggi, i vigili del fuoco del Comando di Teramo hanno effettuato 15 interventi, a seguito delle abbondanti piogge iniziate a cadere già dalla giornata di ieri.

Oggi il tempo ha dato una tregua, ma sono continuati gli interventi dei vigili del fuoco per frane, prosciugamenti di scantinati, rimozione di alberi caduti sulle sedi stradali e di elementi pericolanti.

Le squadre di vigili  del fuoco sono intervenute in diversi comuni della provincia, ma l'azione operativa ha riguardato principalmente i comuni di Roseto degli Abruzzi, Castellalto e Teramo.

Stamattina una squadra del Comando di Teramo è intervenuta in località Mezzanotte di Teramo, dove un corso d'acqua è tracimato a causa di una frana.

I detriti trasportati dalla corrente sono andati ad ostruire una strada comunale utilizzata da una persona dializzata, che è stata impossibilitata a raggiungere l'Ospedale di Teramo, per effettuare la terapia programmata.

I vigili del fuoco hanno prelevata la persona con un mezzo fuoristrada e l'hanno trasportata al Mazzini di Teramo, dove è stata sottoposta a dialisi.

Ma hanno anche rimosso l'albero caduto, dopo averlo sezionato con la motosega e fatta intervenire sul posto una ruspa del comune di Teramo, che ha provveduto a ripristinare la viabilità comunale.

Un'altra squadra è intervenuta su una strada comunale in località Montegualtieri di Cermignano, dove è caduto un grosso albero bloccando completamente la viabilità locale. Anche qui i vigili del fuoco hanno rimosso l'albero caduto dopo averlo sezionato con la motosega.


VALLE CASTELLANA LANCIA UN GRIDO D’ALLARME

«Le condizioni delle provinciali che insistono sul territorio di Valle Castellana continuano ad essere la vergogna di tutta la nostra provincia, con le strade che alle prime piogge iniziano a franare, a chiudersi ed a diventare impraticabili con le normali vetture, lasciando il territorio spezzato a metà in diversi punti e rendendo la viabilità una vera e propria odissea per i nostri cittadini». Questo il grido d’allarme lanciato dal Sindaco di Valle Castellana, Camillo D’Angelo, che dopo 30 ore di piogge interrotte, ed abbondantemente annunciate, vede la rete viaria del territorio invasa da frane, anche importanti, fango e detriti che rendono quasi impossibile il transito su molte arterie “vitali” per la vita del comprensorio.


«Si tratta di situazioni di rischio idrogeologico ampiamente preannunciate e segnalate alla Provincia già da diverso tempo e, per questo motivo, l’Amministrazione chiede interventi urgenti da parte dell’Ente perché ormai il territorio e la cittadinanza sono stanchi di subire le negligenze della Provincia che dimostra, ancora una volta, di aver dimenticato il territorio di Valle castellana ed i suoi abitanti» conclude il primo cittadino. La Provincia di Teramo in mattinata è intervenuta per mettere in sicurezza la strada.