FATALITA'

Valle Castellana, gigantesco masso cade in strada: altra tragedia sfiorata

WhatsApp PdN 328 3290550

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

175


VALLE CASTELLANA. E’ precipitato giù dopo le piogge il masso di qualche tonnellata nel bel mezzo della carreggiata. Solo la fortuna ha permesso che l’ennesima frana non si trasformasse in tragedia annunciata.

La verità è che è critica la situazione sulla strada provinciale 49 nel territorio di Valle Castellana.

Sono infatti isolate, da questa mattina, sia il capoluogo che diverse frazioni a causa della caduta del masso che ha bloccato la viabilità sulla provinciale.

Se a questo si aggiunge che, in direzione Ascoli Piceno, già si registrava la chiusura del ponte di Cesano rende impossibile il transito verso le Marche, al momento Valle Castellana risulta in pratica isolata sia dal teramano che dall’Ascolano, con ovvie ripercussioni negative per la popolazione.


«E’ una situazione già ampiamente denunciata che denota, ancora una volta, quanto la Provincia di Teramo sia assente nella manutenzione ordinaria e straordinaria di un tratto viario unico che collega il nostro territorio sia a Teramo che ad Ascoli Piceno» dichiara il Sindaco di Valle Castellana, Camillo D’Angelo, che era transitato sul punto in cui è caduto il masso proprio qualche secondo prima.


«Rimane veramente difficile poter pensare di riportare le persone a vivere a Valle Castellana e nelle varie frazioni, già duramente colpite dallo spopolamento dopo gli ultimi eventi legati al maltempo ed ai terremoti, e riportare ad una “vita normale” quanti hanno scelto di restare quando la viabilità unica e necessaria di collegamento non usufruisce dell’attenzione e della manutenzione necessaria da parte di chi sarebbe preposto a controllare ed a far sì che certe situazioni non accadano” conclude il primo cittadino. “Ovviamente ho allertato immediatamente le autorità preposte e la Provincia e auspico che la situazione venga presto sanata affinché la strada provinciale 49 torni percorribile senza ulteriori disagi».


MASSO RIMOSSO

Rimosso il masso.

Considerate le dimensioni è stato necessario farlo saltare ma già da qualche ora la strada è percorribile a senso unico alternato. La situazione è stata fonte di disagio per la popolazione ma il paese -stando all'ufficio viabilità della Provincia di Teramo- non è mai stato isolato.

 

 

Resta chiusa la 49 in direzione Ascoli Piceno per i lavori di sistemazione del Ponte di Cesano (320 mila euro) che sabato prossimo, stando alle previsione dei tecnici, potrebbe essere riaperto a senso unico alternato mentre sono iniziati i lavori sul ponte di Valle Castellana (1 milione e 100 mila euro).

 

«Capisco il disagio ma dei cittadini ma non condivido le parole del Sindaco, noi stiamo facendo il possibile in condizioni non facili perchè i fondi che abbiamo non sono nemmeno lontanamente adeguati alle esigenze e Valle Castellana è uno di quei paesi dove si registrano pesanti fenomeni di dissesto, ancora una volta vorrei sottolineare che noi come i cittadini, in questi casi siamo i danneggiati perchè i problemi di versanti non sono di nostra competenza. Ma il nostro intervento è stato immediato e tempestivo» ha dichiarato il presidente Renzo Di Sabatino.