APPRENSIONE

Malore per Nadia Toffa, è in gravi condizioni

Ricoverata a Trieste sarà trasferita d’urgenza a Milano

WhatsApp PdN 328 3290550

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

3328

 

TRIESTE. Un malore improvviso intorno alle 14 nella sua camera d’albergo a Trieste.

Nadia Toffa della trasmissione televisiva Le Iene è ricoverata in gravi condizioni all'ospedale di Cattinara di Trieste, dopo aver avuto un malore.

Toffa, di 39 anni, si trovava in un albergo del centro quando si è sentita male ed avrebbe perso conoscenza.

Giunti i soccorsi, è stata portata in ambulanza ed è ricoverata nel Reparto di rianimazione.

 

L'inviata della trasmissione televisiva di Mediaset avrebbe avuto un malore nella città dove è già stata più volte per servizi televisivi, ad esempio quelli sulla situazione dell'impianto siderurgico Ferriera di Servola. Nadia Toffa più volte ha avvicinato, o ha tentato di avvicinare, anche la presidente della Regione Fvg, Debora Serracchiani, con la quale c'è stata qualche schermaglia verbale.

 

 

 

La conduttrice de 'Le Iene', Nadia Toffa, colpita da una «patologia cerebrale» è in gravi condizioni e sarà trasferita «nel corso della serata/notte al San Raffaele di Milano con elisoccorso».

Lo comunica una nota della direzione di Asuits (Azienda Sanitaria Universitaria Integrata di Trieste), che «conferma il ricovero della dottoressa Nadia Toffa presso l'Ospedale di Cattinara. La prognosi è riservata per patologia cerebrale in fase di definizione».

L’ultimo servizio firmato dalla Toffa sull’esperimento nei laboratori del Gran Sasso aveva creato forti contestazioni da parte del mondo scientifico che aveva denunciato una sorta di allarmismo ingiustificato.
Qualche giorno fa in Consiglio regionale il presidente della Regione Abruzzo, Luciano D’Alfonso, aveva parlato di Nadia Toffa definendola, «una valida professionista» e aveva spiegato di non aver voluto rispondere alle sue domande perché non era quello il luogo deputato al confronto per un tema delicato come l’esperimento Sox.
Incalzato dalla Iena, il governatore l’aveva spinta fuori dalla porta.