RICOSTRUZIONE

Otto anni e mezzo dopo il sisma: finiti i lavori del palazzo ex Gil

Sarà sede del Gran Sasso Science Institute

WhatsApp PdN 328 3290550

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

100

L’AQUILA. Martedì 14 novembre si terrà alle 13.30 (Via Michele Iacobucci con ingresso ex Gil) la cerimonia di restituzione del Palazzo ex Gil alla comunità dopo i lavori di restauro effettuati dal Consiglio regionale a seguito degli eventi sismici del 2009, concludendo così la prima fase di recupero del complesso monumentale dell'Emiciclo.

«Si tratta di un'opera architettonica riportata alla bellezza originale e attrezzata per quella che sarà la sua nuova funzione nei prossimi anni - afferma il Presidente Di Pangrazio –l’ex Gil diventerà la sede del Rettorato del "Gran Sasso Science Institute” e dei nuovi uffici di ricerca dell'Istituto. Il Palazzo è stato concesso a canone agevolato al prestigioso Istituto aquilano e ospiterà il lavoro di centinaia di giovani scienziati provenienti da tutto il mondo».

 

 

Il finanziamento dell’opera da parte del Cipe è arrivato 4 anni dopo il sisma (marzo 2013), poi la gara d’appalto (luglio 2013), aggiudicazione della gara d’appalto (novembre 2014), conclusione dei ricorsi amministrativi (settembre 2015), inizio dei lavori (novembre 2015), fine dei lavori (ottobre 2017).

Le imprese che hanno lavorato al cantiere sono il Raggruppamento Temporaneo di Imprese costituito da “Rosa Ediliza srl”, “Ricci Guido srl”, “Elettroidraulica Silvi snc”.

I progettisti sono stati gli ingegneri Riccardo Vetturini, Giacomo Di Marco, Antonello Bottone e l’architetto Lucio Zazzara.

Per quanto riguarda l’aspetto tecnologico il recupero dell’ex Gil si caratterizza per l’importante lavoro realizzato sul sistema di isolamento sismico alla base dell’edificio con 46 isolatori elastometrici e 43 appoggi multi direzionali oltre ad un prezioso lavoro di restauro conservativo.

Il costo complessivo dei lavori del cantiere (ex Gil più Emiciclo) è pari ad euro 8.426.463.